BORGOSATOLLO – Ristoratori in protesta: troppe feste

0

«Non vogliamo guadagnare, vogliamo vivere». È con queste parole che i ristoratori di Borgosatollo hanno protestato nei giorni scorsi davanti al municipio paesano.

Si sono riuniti per protestare contro le troppe feste, a scopo benefico certo, ma che hanno sottratto un numero ingente di clienti ai ristoranti e pizzerie della zona. A lamentari sono stati circa in 15, con cori e cartelloni molto eloquenti: «Poche regole per fare lavorare tutti», «A Borgosatollo è guerra per la beneficenza», e ancora «Come lavorare con tutte queste feste?».

La riposta del sindaco Francesco Zanardini e dell’assessore allo Sport Piero Zanardini, non si è fatta attendere, ma non ha sicuramente placato gli animi: «Rispetto agli anni scorsi le feste sono diminuite – hanno spiegato -: da 75 sono state ridotte al quasi 50%, abbiamo 40 giorni di festa escluse le feste di un giorno di durata, ma è anche vero che l’impianto sportivo è ora gestito da un privato, perché troppo oneroso per il Comune, e quindi le manifestazioni in quella struttura non sono più sotto il nostro diretto controllo». In ogni caso l’Amministrazione ha indetto per la prossima settimana un’assemblea con le varie associazioni per cercare una soluzione.