APRICA – Quattro servizi di ristorazione in alta quota per l’estate

0

Da circa una settimana all’Aprica sono aperti gli impianti di risalita di Magnolta e Palabione. Con l’inizio della stagione dei funghi anche sul versante fresco orobico il servizio è utile e gradito agli ospiti. Anche perché lassù non solo si può andare a cercar funghi, ma ci si può recare per i frutti di bosco, ammirare il panorama lungo la Gran Via del Gallo (percorribile anche con il passeggino).

Ristori ApricaE poi ancora visitare l’osservatorio eco-faunistico, respirare l’aria delle pinete e sorseggiare l’acqua delle sorgenti, specchiarsi nei laghetti, arrampicare sulle falesie o sulla ferrata del Palabione, affrontare più impegnative escursioni verso le cime o distendersi in relax al sole o all’ombra.

E quando arriva il tramonto si avvicina la cena e i profumi della cucina. Sono quelli dei ristori, grandi e piccoli, della zona alta del comprensorio turistico orobico: Ristoro Aprica, Agriturismo La Malga Magnolta, Ristoro Pasò e Chalet Baradello. Per il Rifugio Valtellina si dovrà attendere ancora qualche mese, essendo iniziati da poco i lavori di ricostruzione.

Rispetto all’inverno manca l’apertura dell’impianto che porta al Baradello, in cima al quale, poco sotto i 2mila metri, è situato l’omonimo Chalet, regolarmente aperto. Una navetta porta dal fondovalle chi non ha voglia di salire a piedi o arrivarci facendo il Sentiero Frassati. Basta chiamare i responsabili del servizio ai numeri 346.1282108, 335.246840, 0342.745065 e 0342.747391.