VALTELLINA – “Chiese Aperte”, 5a edizione di visite gratis nella storia

0

Con “Chiese Aperte”, iniziativa giunta alla quinta edizione, gli edifici sacri dell’alta Valtellina aprono le porte ai visitatori per offrire un itinerario culturale in cui arte, fede e storia si fondono in un tutt’uno.

Chiese aperte ValtellinaIl territorio del comprensorio viene così proposto quale museo diffuso, dove le chiese, incastonate tra i monti e le valli sino alle più alte quote, ne costituiscono i punti di interesse più preziosi e ricchi di significato. Luoghi della comunità, questi spazi sacri testimoniano una profonda devozione religiosa e svelano secoli di storia. Ancora oggi parlano di epoche funestate da guerre ed epidemie, avvelenate dal pregiudizio stregonesco, insidiate dal culto riformato, gravate dalle difficoltà dettate da un’economia di sussistenza continuamente minacciata da una natura straordinaria e impietosa allo stesso tempo.

Nei mesi di luglio e agosto un gruppo di volontari sarà a disposizione dei visitatori per raccontare questo passato, denso di devozione e misticismo, e mostrare, anche a chi frequenta abitualmente le chiese del circuito, i tesori d’arte che sono conservati. “Chiese Aperte” è un’iniziativa coordinata dalla Comunità montana dell’alta Valtellina con la collaborazione del Comune di Bormio, della Proloco di Valdidentro, della Proloco di Valdisotto e di tutte le parrocchie interessate. Le visite guidate sono gratuite e non c’è bisogno di prenotare.

PROGRAMMA DELLE VISITE