VALCAMONICA – Passi nella neve, in rassegna anche Fabrizio Bentivoglio

0

Da domenica 21 luglio a domenica 11 agosto torna Passi nella neve, la manifestazione, giunta ormai alla sua ottava edizione, che si prefigge lo scopo di ricordare e commemorare le vicende della Prima Guerra Mondiale. Nata nel 2006, Passi nella neve si svolge come da tradizione alle pendici dell’Adamello, ed è stata fortemente voluta e riconfermata, dopo il successo degli anni passati, dal Comune di Ponte di Legno e dal Comune di Temù.

Valcamonica passi nella neveSaranno tre gli appuntamenti dell’edizione 2013; inoltre, Passi nella neve ha quest’anno instaurato una felice collaborazione con la 50° edizione del Pellegrinaggio in Adamello promosso da ANA Vallecamonica e Trento. Negli anni passati Marco Paolini, Luigi Lo Cascio, Michele Placido, Maria Paiato, Antonella Ruggiero, Fabrizio Gifuni, Lella Costa, Sergio Rubini, Alessandro Baricco, Erri De Luca, Alessio Boni e Gioele Dix hanno affrontato la sfida di raccontare la guerra nei luoghi dov’è stata vissuta, combattuta e sofferta. Quest’anno saranno Pamela Villoresi, Fabrizio Bentivoglio e Beppe Rosso a farsi portavoce degli stati d’animo degli uomini che vissero in prima linea il dramma dei due conflitti che scossero il Novecento, alle soglie di quel 2015 che segnerà, quasi ad indicare una linea di continuità, i cent’anni dall’inizio della Prima Guerra Mondiale e i settanta dal termine della Seconda. Altrettante le cornici che ospiteranno gli artisti: per la prima volta Passi nella neve raggiungerà le Bocchette di Val Massa (Temù) e il Corno d’Aola (Ponte di Legno), mentre tornerà come da tradizione al Rifugio Bozzi in località Montozzo (Ponte di Legno). I tanti appassionati di montagna e di teatro potranno così rivivere l’indimenticabile esperienza degli anni passati: il lungo cammino per raggiungere il luogo di spettacolo percorso fianco a fianco, lo sfondo delle trincee della Prima Guerra Mondiale e il silenzio quasi surreale della montagna nelle prime ore del mattino.

Il primo appuntamento vedrà protagonista Pamela Villoresi che, domenica 21 luglio alle ore 9.30 alle Bocchette di Val Massa, interpreterà Basta un giorno di sole, tratto da Con me e con gli alpini di Pietro Jahier. Un racconto-diario che, tra squarci lirici e momenti accorati, narra la vita al fronte tra il marzo del 1916 e il luglio del 1917, riflettendo sull’insensata tragedia cui vanno incontro gli alpini, uomini rudi ma generosi e leali, segnati dalla forte appartenenza al gruppo. Al termine della lettura, seguirà una presentazione storica sulla Guerra Bianca e la visita guidata ai trinceramenti bellici a cura di Walter Belotti, presidente del Museo della Guerra Bianca in Adamello.

Domenica 4 agosto alle ore 8.30 al Rifugio Bozzi, al centro del palcoscenico naturale della piana del Montozzo, Fabrizio Bentivoglio racconterà le Albe di fango descritte da Carlo Salsa nel suo Trincee – Confidenze di un fante, nudo diario, ancor prima che romanzo, di un’esperienza pienamente vissuta. Un’accorata denuncia dell’orrore della guerra, mescolata con lampi profeticamente ironici.

Domenica 11 agosto alle ore 9.30 alla Piana dell’Angelo, al Corno d’Aola, Beppe Rosso interpreterà Solitudine, uno spettacolo tratto dal teatro partigiano di Beppe Fenoglio, dove proprio la figura del partigiano e la sua condizione durante l’inverno del ’44 diventa problematica. Il disagio si fa dramma per il nascere delle paure di questi giovani combattenti, pur nella tensione verso la “giusta causa” e l’inderogabile scelta fatta. Si passa, quindi, dalla Prima alla Seconda Guerra mondiale, in una linea temporale in cui cambiano luoghi, cause, eventi, ma rimane immutato il dramma di chi ne viene coinvolto.

Anche in quest’edizione di Passi nella neve, dunque, rimane viva una duplice attenzione: uno sguardo volto alle vicende che hanno coinvolto le montagne dell’Adamello, e uno rivolto anche agli altri fronti italiani, alla ricerca di quegli elementi che legano vicende lontane tra loro, ma che ci mostrano tutte le sfaccettature della cruda realtà della guerra.

Come anticipato, Passi nella neve collabora con il 50° Pellegrinaggio in Adamello, che si svolgerà da martedì 23 a domenica 28 luglio 2013 a Temù. Il Pellegrinaggio sarà dedicato a Gianni De Giuli, per oltre trent’anni guida degli alpini camuni. Gli appuntamenti organizzati dalle sezioni di Vallecamonica e Trento dell’Associazione Nazionale Alpini sfoceranno, sabato 27 luglio, nell’ascesa delle colonne alla conca del Venerocolo dove si svolgerà la Santa Messa celebrata da S.E. Card. Giovanbattista Re.