LOVERE – “Tesoro di Lovere”: il progetto che va indietro nel tempo

0

“Si tratta letteralmente di un momento storico per la nostra cittadina perché di queste opere si parla da tempo e finalmente siamo riusciti a farle partire: l’intervento ha come obiettivo quello di individuare le potenzialità archeologiche del sito. Dai risultati che emergeranno, sarà possibile decidere che percorsi realizzare, dove collocare i reperti che emergeranno, come intervenire per rendere visitabile le tombe di duemila anni fa. Senza l’indagine conoscitiva, tutto sarebbe rimasto sotto terra”.images

Queste sono le parole con cui il sindaco Giovanni Guizzetti ha presentato il progetto che in tende far rinascere il cosiddetto “Tesoro di Lovere”.

Dai primi scavi sono emersi due recinti funerari, di cui uno già indagato nel 1996 a seguito del crollo che interessò l’angolo del campo sportivo accanto all’ospedale di Lovere, e uno mai scoperto prima, neppure nelle campagne pionieristiche dell’Ottocento.

Gli archeologi e I collaboratori che stanno lavorando al progetto sono della ditta Sap – Società archeologica di Mantova, con la supervisione del direttore dei lavori Marco Agliardniziano.