BRESCIA – 10 anni di patente a punti: calano incidenti

1

A luglio 2013 il sistema a punti per la patente di guida compie 10 anni. La riforma del Codice ha influito sulla diminuzione delle infrazioni al CdS, del numero degli incidenti e, soprattutto, su quello delle vittime della strada. Per l’anno 2002, quello che ha preceduto l’introduzione della patente a punti, l’Istat denunciò 265.402 incidenti stradali, con 6.980 morti e 378.492 feriti. Nell’ultima rilevazione, invece, questi dati risultano essere notevolmente ridimensionati: 205.000 incidenti stradali con lesioni a persone, 3.800 le vittime, mentre i feriti ammontano a 292.000, con una diminuzione della mortalità di oltre il 46%. Sebbene sia stata registrata una significativa diminuzione, tali dati continuano a restare al di sopra della media europea e distanti da molti paesi europei, come Regno Unito, Svezia, Germania e Danimarca.

“Per ridurre ulteriormente questi indicatori – ha commentato Luigi Cipriano, Presidente ANEIS, Associazione Italiana Esperti Infortunistica Stradale – credo sia opportuno promuovere dei corsi e dei progetti che ‘educhino’ i guidatori a comportamenti responsabili e più sicuri. Molti degli incidenti stradali sono, infatti, causati da distrazioni o comportamenti scorretti, seppur in buona fede”.

Fonte: newsletter Confartigianato