PADENGHE – Raccolta porta a porta: il Comune centra l’obiettivo al 70%

0

Dal 4 marzo 2013 si é estesa su tutto il territorio comunale la raccolta rifiuti col metodo “porta a porta”. Tutti i cassonetti stradali sono stati rimossi ed ogni cittadino é stato dotato di kit personali per la raccolta. Il percorso é iniziato quasi tre anni fa, é stato diviso in tre momenti, corrispondenti a tre aree territoriali diverse. Si é voluto introdurre gradualmente, data la peculiaritá di Padenghe su Garda, ricco di seconde case frequentate solo d’estate.

Padenghe porta a portaCió ha richiesto l’applicazione del sistema in forme diverse secondo le situazioni dei numerosi residences o complessi immobiliari esistenti. Si é cercato di assecondare le diverse esigenze, ma tenendo ferma la necessità di una raccolta differenziata integrale. Col sistema porta a porta si raccoglie tutto a domicilio, anche il verde dei giardini, curati direttamente dai proprietari che possono usufruire del bidone apposito.  Il dato percentuale della raccolta differenziata ha continuato a crescere, la media dei primi cinque  mesi del 2012 era del 40,18%, quella dei primi cinque mesi del 2013 é del 58,1%. Il dato migliore in assoluto é quello di maggio 2013, dove è stato raggiunto il 70,7%, ben oltre il minimo imposto dall’Europa  che è del 65%.

In termini quantitativi, la produzione di rifiuti solidi urbani spedita al termovalorizzatore é passata dai 99.000 chili del maggio 2012 ai 48.000 chili del maggio 2013, con una riduzione del 50%. In altre parole oltre a recuperare buona parte dei rifiuti raccolti (umido, plastica, vetro e carta) si riducono i costi di smaltimento. Se il trend continuerà in tale direzione dal prossimo anno, han fatto sapere dal Comune, ci sarà la possibilità di scontare le tariffe della Tares, sia per le famiglie che per le attività produttive.

Il sindaco Patrizia Avanzini s’è detta molto contenta del risultato raggiunto,che premia la linea dell’ Amministrazione e in particolare dell’Assessorato all’ambiente con l’Assessore Baronio Gianluigi,  che hanno perseguito con convinzione il sistema di raccolta porta a porta. Ma è soprattutto  una soddisfazione per i cittadini che hanno accolto e applicato il nuovo metodo di raccolta, anche quando ció comporta alcuni cambiamenti nei comportamenti quotidiani. L’amministrazione comunale li ringrazia sentitamente e auspica che anche i pochi cittadini, ancora scettici verso il sistema, confortati da questi risultati, vengano incoraggiati ad applicarlo con convinzione.