REZZATO – “Valjean il musical” a Cascina San Giacomo

0

Giovedì 4 luglio, alle 21,30, presso la Cascina San Giacomo andrà in scena “Valjean il musical”, uno spettacolo unico in Italia. Totalmente originale, forgiato sullo stile delle produzioni ‘off’ internazionali (Broadway, Londra, Avignone), ha conquistato il pubblico e la critica nelle sue prime 36 repliche in tutta Italia.

“6 attori, 29 personaggi, un pianoforte dal vivo. Lo spettatore è fin dalle prime battute trasportato indietro di due secoli, in un’atmosfera emozionante e intensa, per seguire le avventure dell’ex forzato Jean Valjean tra il penitenziario di Tolone, la fabbrica di Monsieur Madeleine e gli strascichi della Rivoluzione francese, in una lotta all’ultimo respiro con l’ispettore Javert. Imperdibile”.

ValjeanIl musical è liberamente ispirato a “Les Miserables” di Victor Hugo che racconta appunto la storia di Jean Valjean dal suo punto di vista. Fulvio Crivello, registra teatrale che ha all’attivo più di cinquanta regie, si è incontrato con Sandro Cuccuini, famoso pianista, arrangiatore e compositore e insieme hanno lavorato all’opera, fino a renderla un vero e proprio capolavoro. Tema centrale è quello del riscatto morale: Valjean è un detenuto costretto ai lavori forzati per aver rubato un pezzo di pane ma grazie alla sua buona condotta riesce ad ottenere la libertà. Comincerà quindi una nuova vita, lontana dal suo passato, cercando di riscattare la sua posizione di ex-galeotto, ma i suoi trascorsi incombono su di lui come un macigno. Un giorno si sentirà ripetere quelle parole che il direttore del carcere gli aveva rivolto al momento della sua scarcerazione: una pianta se nasce da un seme malato tale rimane.

Nei novanta minuti in cui ci viene raccontata la storia di Valjean, tanti sono i personaggi che si muovono sulla scena ma solo sei sono gli attori ad interpretarli: Fabrizio Rizzolo, Isabella Tabarini, Sebastiano di Bella, Susi Amerio, Giorgio Menicacci e Alessandro Ventrice. Con abili cambi di costumi gli attori nel giro di pochissimo tempo passano da un personaggio all’altro con una capacità straordinaria di saper adattare sé stessi alle caratteristiche di ogni singolo individuo della storia.

Il messaggio che l’opera teatrale vuole trasmettere è come attraverso la tenacia, la forza di volontà e l’amore l’uomo può davvero cambiare sé stesso e il proprio futuro.