MILANO – Caccia, mozione della Lega per l’osservatorio regionale. Via l’Ispra

0

“Se vogliamo superare le inadempienze dell’Ispra – afferma il vicecapogruppo della Lega Nord in Regione Lombardia, Fabio Rolfi – dobbiamo fare in modo che l’osservatorio regionale venga accreditato a livello comunitario e sostituire l’Ispra stesso negli ambiti e nelle competenze di attribuzione regionale, ad esempio nella raccolta e nell’elaborazione dei dati relativi alla fauna selvatica”.

Il consigliere regionale della Lega Nord Fabio Rolfi
Il consigliere regionale della Lega Nord Fabio Rolfi

Rolfi, che ha presentato in merito una mozione urgente in Consiglio, è convinto che “l’Osservatorio Regionale degli habitat e delle popolazioni faunistiche, istituito nel maggio 2008, vada assolutamente potenziato e implementato senza trascurare l’ipotesi della creazione di una struttura macroregionale anche al fine di diventare ufficialmente l’organo deputato a indicare il metodo per determinare le ‘piccole quantità’ in materia di prelievi in deroga.

Con l’accreditamento europeo – continua Rolfi – i dati forniti dall’Osservatorio risulterebbero fondamentali per l’esercizio delle facoltà regionali di derogare, in taluni e specifici casi, alle direttive europee e anche allo scopo della corretta stesura dei calendari venatori.

La mozione – conclude Rolfi – chiede all’assessore regionale Fava, che sappiamo essere molto sensibile al tema, di recarsi a Bruxelles affinché la Commissione Europea indichi alla Regione Lombardia quali siano gli adempimenti da effettuare al fine di ottenere il necessario riconoscimento dell’Osservatorio lombardo. Inoltre invitiamo l’assessore Fava a prendere contatto con i colleghi delle regioni padane per verificare la disponibilità a costituire un osservatorio di ambito macroregionale”.

TESTO DELLA MOZIONE