DESENZANO – Ladri “originali”: scatta l’allarme

0

Negli ultimi tempi si sono moltiplicati i furti al limite del credibile. Furti che riguardano salvadanai dei bambini, polli, chiusini in ghisa, fili di rame dell’illuminazione pubblica e che si spingono perfino ai copri tazza in legno del wc del municipio destinato ai soggetti diversamente abili.

Ciò è sintomatico dei tempi che viviamo, ma a lasciare sbigottiti è soprattutto l’ultimo furto menzionato: nel chiostro all’ingresso di palazzo Bagatta è stato rubato nei giorni scorsi il copri wc, insieme alla catenella del campanello. Recentemente sono stati rubati anche una quindicina di chiusini in ghisa nell’area artigianale della Pigna, mentre un paio di mesi fa erano stati recisi e asportati i fili in rame di una parte della linea elettrica della pubblica illuminazione. Risale poi a qualche giorno fa il furto del salvadanaio di uno dei sette figli di una coppia che vive a Rivoltella.