APRICA – Successo per la 5a tappa di Transalp. Organizzata di “lusso”

0

700 coppie di ciclisti provenienti da tutta Europa, con oltre 200 addetti ai lavori, hanno preso d’assalto giovedì 27 e venerdì 28 giugno scorsi Aprica e le strade alte del mandamento di Tirano in occasione della quinta tappa della corsa ciclistica europea “Transalp”, arrivata nella località proveniente da Livigno. Un assalto gestito da una settantina di volontari che hanno predisposto alloggiamenti, preparato e servito pasti, caricato e scaricato borsoni, dispensato informazioni. Grande la soddisfazione dell’organizzatore locale, il vicesindaco e assessore al Turismo di Aprica Bruno Corvi, che ha collaborato fin dallo scorso inverno con il Consorzio turistico Terziere Superiore per assicurare agli ospiti una giornata memorabile.

Arrivo Aprica Transalp“Anzitutto – ha detto Corvi – mi voglio complimentare con gli atleti, sono felice che si siano trovati bene all’Aprica. Poi voglio ringraziare i nostri volontari, senza i quali manifestazioni di questo tipo sarebbero impossibili”. Anche il sindaco di Aprica Carla Cioccarelli, presente alle premiazioni di ieri sera nella tensostruttura-ristorante dell’area tennis, si è dimostrata entusiasta. “Un successo sotto ogni punto di vista, tutti gli atleti sono soddisfatti della perfetta organizzazione. Ribadisco la gratitudine ai nostri volontari e candido fin da ora Aprica ad ospitare una tappa di questo tour anche l’anno prossimo. Il nostro territorio è perfetto per il mondo del ciclismo”.

Questo, invece, il commento del direttore del Consorzio turistico Gigi Negri. “Un altro evento importante a livello internazionale sul Terziere, che ci consente di promuovere e far conoscere le nostre meraviglie. Il Mortirolo oggi, per l’ennesima volta, è stato incoronato come una delle più belle salite al mondo. Aprica sempre più è al centro dell’attenzione di ciclisti provenienti da tutta Europa. Ora bisogna lavorare sempre più sui servizi che i ciclisti si aspettano quali accoglienza, strade ben segnalate e offerta dei prodotti tipici del territorio.

Mi complimento con Aprica che è sempre pronta ad ospitare questi eventi con un’organizzazione perfetta. Mi auguro che l’anno prossimo il nostro territorio sia nuovamente inserito come tracciato per le mountain bike nella Transalp”. Riguardo invece agli atleti, partiti alla volta del Passo Tonale ieri mattina, uno dei non molti italiani partecipanti, ha commentato. “L’accoglienza di Aprica è stata di lusso, perché in altre località quanto avuto qui ce lo siamo solo sognato”.