LUMEZZANE – Arriva la Tares, le indicazioni e chiarimenti del Comune

0

Anche a Lumezzane, come in tutti gli altri comuni d’Italia, in conformità ai dettami Europei ed in ottemperanza a quanto dettato dal Ministero, l’Amministrazione ha dovuto regolamentare l’entrata in vigore dal 1° gennaio 2013 della Tares, tassa che ha sostituito la preesistente Tarsu.

Tares LumePer il Comune di Lumezzane il gettito per il 2013 sarà pressoché invariato rispetto all’anno precedente, ma per effetto della diversa distribuzione del carico voluta dalla normativa vigente, sia sulle famiglie che sugli esercizi cambieranno gli importi da corrispondere rispetto a quelli versati per l’anno 2012.

Poiché il principio cardine della tassa è “chi più sporca più paga”, l’adozione dei coefficienti fissati dal Ministero fa si che, sia per i nuclei familiari più numerosi, che per determinate categorie produttive (soprattutto quelle che trattano derrate alimentari), la pressione sarà significativamente appesantita rispetto all’anno precedente.

Proprio per ridurre l’impatto su queste categorie maggiormente penalizzate, l’Amministrazione ha compiuto uno sforzo non indifferente al fine di reperire risorse da tradurre in parziali contributi compensativi che gli utenti vedranno chiaramente evidenziati direttamente nella lettera recapitata assieme agli F24 necessari ad effettuare il pagamento.

Il pagamento per il 2013 sarà suddiviso in tre rate: 31 luglio, 30 settembre, 30 novembre e all’ultima rata viene aggiunto l’importo della “Tares servizi” che è la tassa da corrispondere direttamente all’Erario e che è quantificata in € 0,30 per mq di superficie utile ai fini della tassa.