BRESCIA – Infortunio per macchina non funziona

0

In tema di infortunio sul lavoro, la Corte di Cassazione ha statuito che la penale responsabilità dell’incidente occorso al lavoratore a causa del malfunzionamento del macchinario ricade sul datore di lavoro in concorso con il costruttore dell’impianto, a nulla rilevando l’osservanza puntuale delle istruzioni fornite con l’apparecchio.

Nello specifico la Suprema Corte, con la Sentenza n. 26247 del 14 giugno 2013, ha chiarito che il datore rimane debitore in proprio della sicurezza dei dipendenti e, pertanto, non può confidare acriticamente nelle indicazioni provenienti dalle istruzioni del macchinario, ma deve verificare che gli impianti mantengano idonee condizioni di utilizzo.

 

Fonte: newsletter Confartigianato