PADENGHE – Concerto del duo “CapRiccio” con Zeni e D’Alessandro

0

Update 18:14 Si comunica che causa pioggia il concerto del “duo CapRiccio” è stato rinviato a martedì 16 luglio alle ore 21.00, Cortile del Palazzo Municipale di Padenghe, via Barbieri n. 3, in caso di mal tempo il concerto si terrà nella sala Polivalente in via Talina.

Stefano Zeni al violino e Antonio D’Alessandro alla chitarra, il duo “CapRiccio”, dà appuntamento domani, giovedì 27 giugno, alle ore 21.00 all’interno del Cortile del Palazzo Municipale di Padenghe in via Barbieri 3 per un concerto spettacolare ad ingresso gratuito (in caso di maltempo verrà rinviato).

Stefano ZeniIl duo nato nel 2013 interpreta un repertorio riarrangiato appositamente per la propria formazione, discostandosi da quello tradizionale ed originale intraprendendo così un percorso musicale personale. Stefano Zeni e Antonio D’Alessandro, ognuno protagonista di importanti esperienze solistiche, vedono naturale la nascita di un duo che completa a ciascuno la personale esperienza da musicista. Il duo “CapRiccio” nasce dall’incontro di due virtuosi delle corde, il chitarrista Antonio d’Alessandro e il violinista Stefano Zeni. Entrambi affermati musicisti, con alle spalle numerose collaborazioni in diverse formazioni musicali, dividono dal 2010 il palco con Isaia&L’Orchestra di Radio Clochard. Tolti gli estrosi abiti ska-reggae, si uniscono per presentarsi al pubblico nel pieno della loro maestria di autori, interpreti e solisti controcorrente.

Il duo “CapRiccio”, pur presentando una formazione tipicamente classica, si discosta dal convenzionale duetto violino-chitarra offrendone una rivisitazione contemporanea. Il repertorio proposto si sviluppa innanzitutto dalla condivisione delle recenti esperienze discografiche dei due apprezzati interpreti che hanno entrambi pubblicato un cd a loro nome.  D’Alessandro è uscito con “Chitarra” (2010, diffusione arte), una raccolta di brani squisitamente spagnoli, di cui eseguirà el columpio e capriccio arabo (di Francisco Tárrega). “Passaggi Circolari” (2011, yvp music) è, invece, l’opera prima di Zeni in veste di autore, il quale eseguirà dal vivo le composizioni chi ha retta, dolcemente complicata, passaggi circolari.

Il concerto si svolge tra personali rielaborazioni di successi di Astor Piazzolla, Tom Jobim e Ariel Ramírez e insolite visitazioni di autori contemporanei,  quali Giorgio Signorile, Isaia Mori, Vito Nicola Paradiso, Maurizio Colonna e Stefano Zeni stesso. Lo spettacolo è infine arricchito dalla travolgente simpatia della coppia D’Alessandro-Zeni, che intratterrà il pubblico coinvolgendolo attivamente.