LIVIGNO (SO) – Tripletta azzurra alla tappa regina della Schwalbe Tour Transalp

0

La tappa regina della Schwalbe Tour Transalp di 137 km e 4mila metri di dislivello da Zernez in Engadina a Livigno (So) con superamento del passo Stelvio, si è conclusa con una tripletta azzurra. La quarta tappa è stata la più difficile nella storia dell’attraversamento delle Alpi con la bici da corsa, iniziata nel 2003. Nella categoria femminile si è imposta la coppia composta dall’altoatesina Marina Illmer e dalla belga Edith Vanden Brande. Le specialiste delle lunghe salite hanno fatto gara a sè, completando il percorso in  5 ore 48’ minuti e 24 secondi e vincendo con un vantaggio di 18 minuti e 29 secondi davanti alle seconde classificate, le tedesche Monika Dietl e Bettina Dietzen.

Terza piazza per Beate Zanner e Nadja Prieling, attardate di quasi 20 minuti. Illmer/Vanden Brande con la tirata di oggi hanno aumentato a oltre 20 minuti il vantaggio nella classifica generale. “Per un cantiere stradale tra il passo del Forno e Santa Maria la gara in questo tratto è stata neutralizzata ed è iniziata appena a Santa Maria – racconta Marina Illmer.- A Prato allo Stelvio, poi, siamo andate in fuga, aumentando il nostro ritmo e anche il vantaggio sulle inseguitrici”. Illmer detiene il record in salita sullo Stelvio da entrambe le parti (Prato e Bormio), mentre la compagna di squadra, Edith Vander Brande, non vi era mai salita fino ad oggi. Il miglior tempo ottenuto dalla venostana sugli innumerevoli tornanti da Prato al passo è di 1h 28’. Oggi ha impiegato 1h 40’.

Tour Transalp traguardo 4a tappaNei Master, prima vittoria dell’altoatesino Werner Weiss e del suo partner, l’ex professionista tedesco Jörg Ludewig che sono giunti al traguardo dopo 5h 20‘ 36sec, staccando i leader della classifica generale, Bernd Hornetz e Hans-Peter Obwaller (Ger/Aut), di appena 4/10. Silvano Janes e Gabriele Valentini, invece, si sono aggiudicati la vittoria nei Grand Master, balzando al comando della classifica generale di categoria. La coppia trentina ha coperto il percorso in 5h 31’ 19”, tagliando il traguardo 2’ 21 sec davanti al corregionale Marco Poier (Cortina all’Adige) e il tedesco Erwin Hick Janes e Valentini hanno scalzato dal vertice della classifica Peter Hafenrichter e Harry Nussbaumer (Ger/Sui), giunti al traguardo in terza posizione con un ritardo di 9’ 23 sec.

650 coppie provenienti da 27 nazioni  in sette tappe devono affrontare un percorso di 888,92 km e superare venti passi alpini per un totale di 18.495 metri di dislivello. Il Tour Transalp parte dalla Germania, attraversa l’Austria e la Svizzera per approdare poi in Italia. L’attraversamento delle Alpi in bici da corsa termina il 29 giugno ad Arco in Trentino. All’11a edizione della Schwalbe Tour Transalp powered by Sigma quest’anno partecipano dieci atleti regionali. Le tappe poste in Trentino Alto Adige sono due: Caldaro e Arco.

Risultati 4a tappa:

Donne: 1. ETIXX-WILIER&GOBBI-LGL&CR Forcheim  Ilmer Marina/Vanden Brande Edith (I/B) 5:48.24,8; 2.Cyclepower Dietl Monika/Dietzen Bettina(D) +18.29,2; 3.merkur-druck.com/Damen 1  Zanner Beate/Prieling Nadja (D/A) +19.52,0;
Master: 1. Weiss/Ludewig  (I/D) Weiss Werner/Ludewig Joerg 5:20.36,7; 2. Prestigio &Forchheim-Flachau (D/A)Hornetz Bernd/Obwaller Hans Peter +0.04,0; 3. TEAM FORCHHEIM by FITLINE (D) Brommler Peter/Sommer Heinz +2.18,6;
Grand Master: 1. A.S.D. BERGNER BRAU-UNTERTHURNER, Janes Silvano/Valentini Gabriele (I) 5:31.19,1;2. merkur-druck.com/Merkur Hickl Erwin/Poier Marco (D/I) +2.21,6; 3.Team Forchheim by HaeroCarbon, Nussbaumer Harry/Hafenrichter Peter (D/CH) +9.23,3;

Uomini: 1. Union-Sporthütte.at GORE-BIKEWEAR   Nösig Emanuel/Randl Jörg (A) 5:11.58,9; 2. Cancer Rehab St. Veit Kastinger Michael/Steinkeller Klaus (A) +1.07,9; 3.grinta! granfondo team  Houben Kristof/Van Damme Bart (B) +10.10,3; .
Mixed: 1. St Anton am Arlberg (A) Traxl Andreas/Pintarelli Daniela  5:40.36,9; 2. Team Citec Röltgen/BMW (D)Skupke Krzysztof/Kopietz Caroline +0.16,3; 3. Cancer Rehab St. Veit (A/SPA)Pleyer Lisa/Calvo Ruben +1.04,0.