FRANCIACORTA – La Fondazione Cogeme controlla l’aria di 11 Comuni nel 2013

0

Torna anche per il 2013 la campagna di monitoraggio dell’aria in Franciacorta e Pianura bresciana. In undici Comuni i mezzi della Fondazione Cogeme monitoreranno gli indicatori principali della qualità dell’aria. E’ iniziata negli scorsi giorni a Paderno Franciacorta e Provaglio d’Iseo, e proseguirà in undici Comuni dell’area della Franciacora e della Pianura (Paderno Franciacorta, Provaglio d’Iseo, Rovato, Cazzago, Cellatica, Rodengo Saiano, Villachiara, Urago d’Oglio, Corzano, Roncadelle, Capriano del Colle), la campagna di monitoraggio ambientale dell’aria nell’Ovest Bresciano promossa dalla Fondazione Cogeme Onlus. I Comuni coinvolti sono stati selezionati dai ricercatori dell’Università di Brescia che hanno elaborato il progetto, coordinati dal professor Maurizio Tira. Parallelamente al monitoraggio dell’aria, inizierà, in luglio, il monitoraggio del traffico nei Comuni della Pianura.GetAttachment

“Fondazione Cogeme – sottolinea il Presidente Raffaele Volpi – conferma il proprio impegno a favore del territorio fornendo, grazie ad iniziative come quella del monitoraggio ambientale, parametri preziosi per le Amministrazioni locali. Analisi e comprensione dei dati prima, pianificazione di strategie condivise poi, sono i due tasselli inscindibili per i quali Fondazione Cogeme si mette al servizio delle nostre comunità.”

Per raccogliere i dati sull’aria ci si avvale di una stazione per il monitoraggio in continuo di PM2.5, PM10, biossidi di azoto, ozono e benzene oltre che di una stazione meteo per la misura di temperatura, umidità, direzione e velocità del vento, pressione e precipitazioni. La messa in opera della centralina è stata seguita dai tecnici della Indam di Castelmella, leader nazionale del settore, da quelli dei Comuni che hanno messo a disposizione la rete elettrica, e dalla Fondazione Cogeme, capofila del progetto. La centralina raccoglierà i dati in continuo per circa 12 giorni in ogni Comune fino a fine settembre. In questa modo, sarà possibile avere dati sufficientemente esemplificativi della situazione ambientale nel 2013 in tutta la franciacorta e pianura.

Gli indicatori raccolti saranno poi condivisi sul web tramite i siti www.pianurasostenibile.eu e www.franciacortasostenibile.eu , che già ospitano decine di dati sensibili sulla qualità della vita di oltre 250mila cittadini residenti in franciacorta e pianura negli ultimi anni.

La novità 2013 riguarda la strumentazione utilizzata: la Fondazione Cogeme si è dotata di un’apparecchiatura all’avanguardia montata su un automezzo, fornita da Unitec Srl, società nata da uno spin-off dell’Università di Ferrara e specializzata, una delle poche in Italia, nella progettazione e realizzazione di strumenti per il monitoraggio ambientale e il controllo dell’ inquinamento (Unitec ha seguito il monitoraggio della qualità dell’aria all’ Expo di Shangai nel 2010 ed in numerosi Comuni, a partire da Milano e Buenos Aires).