VILLA CARCINA – Arte e cultura a Villa Glisenti. Da Philippe Daverio a Crepet

0

Sabato 22 giugno alle ore 18,30, in Villa Glisenti a Villa Carcina, sarà inaugurata la mostra “Fifty Fifty” di Cinzia Bevilacqua, allestita con l’assessorato alla Cultura del Comune e il Museo Diocesano di Brescia e rimarrà aperta al pubblico fino al 10 agosto il sabato e la domenica dalle ore 15 alle 22 e dal mercoledì al venerdì dalle 20 alle 22.

Cinzia Bevilacqua GlisentiCuratore artistico dell’esposizione sarà il prof. Giuseppe Fusari. Insieme a questa, sabato 29 giugno alle 18,30 verrà inaugurata anche la mostra della fotografa di fama internazionale Franca Lovino, “Una nuda verità fotografica” allestita al piano terra della Villa. Sempre nell’ambito della mostra verranno poi proposte una serie di serate collaterali con protagonisti importanti personaggi della cultura italiana.

Mercoledì 3 luglio alle 21 sarà presente il critico d’arte e giornalista Philippe Daverio che presenterà il libro “Il Museo immaginato” con l’introduzione del prof. Adriano Primo Baldi. Sabato 6 luglio alle 18 sarà il sociologo e scrittore Paolo Crepet a presentare “Elogio dell’amicizia” introdotto da Roberto Armenia. Domenica 14 luglio alle 21 lo scrittore e archeologo Valerio Massimo Manfredi condurrà nei segreti della storia presentando il libro “Il mio nome è nessuno. Il Giuramento” ancora con Roberto Armenia.

Sabato 20 luglio alle 21 il musicista Andrea Bettini proporrà un concerto di pianoforte e infine sabato 27 luglio alle 18,30 lo scrittore Mario Ventura presenterà il libro “Le figure di Pinocchio” introdotto di nuovo da Roberto Armenia e con la critica letteraria Rita Monicelli e la voce narrante di Franca Lovino.

PROGRAMMA DEGLI EVENTI