MILANO – Apertura regolata dei centri commerciali. La Lombardia chiederà al Governo

0

E’ stata approvata oggi dal Consiglio Regionale della Lombardia una mozione che invita la giunta a intervenire presso il Governo nazionale per una revisione delle disposizioni in materia di “liberalizzazioni degli orari e giorni di apertura del commercio”. Nel merito è intervenuto il vice capogruppo della Lega Nord al Pirellone, Fabio Rolfi.

Centri commerciali domenica“Esprimo viva soddisfazione – commenta Rolfi – per l’approvazione di questa mozione che va nella stessa direzione rispetto alla moratoria della Regione sull’apertura di nuovi centri commerciali. Si tratta, infatti, di una battaglia che la Lega Nord ha portato avanti anche nella passata legislatura e che quindi accogliamo con favore. A questo proposito, è necessario parlare chiaro: dietro al rafforzamento di competitività e concorrenza, ovvero alle finalità dichiarate che sono servite da alibi per la realizzazione di questa legge, si nasconde soltanto l’ennesimo regalo fatto alle lobby della grande distribuzione da parte del vecchio Governo Monti e di chi lo ha sostenuto.

Ritengo sia profondamente ingiusto trattare allo stesso modo situazioni del tutto differenti: consentire, infatti, l’apertura domenicale indiscriminata significa favorire chi è abbastanza grande da poterselo permettere. Viene da sé comprendere come a farne le spese siano i negozi più piccoli, le tradizionali attività di vicinato (spesso a gestione famigliare), che da sempre popolano i nostri centri storici e che spesso non hanno la forza, in termini di risorse ed energie, per poter restare aperti 7 giorni su 7. E’ per questa ragione che auspico un ripristino dell’equilibrio commerciale e che le Regioni del Nord – conclude Rolfi – parlino con una sola voce a Roma per chiedere il diritto di determinare l’apertura delle attività commerciali nel modo che è più consono per le reali esigenze del nostro tessuto economico”.