PERTICA BASSA – Giro del Monte Zovo: la classifica ed il racconto di chi c’era

0

E’ Claudio Bagozzi ad averci comunicato l’esito della la nona edizione del Giro del Monte Zovo,  aperta a tutti gli amanti del trail running e svoltasi domenica 9 giugno con due gare concomitanti: una gara competitiva, di km 17,5, ed una non competitiva di km 5.

Monte Zovo
Monte Zovo

Il Bagozzi inizia il suo racconto proprio partendo dal ritrovo, in località Levrange: «Gli abitanti della piccola frazione, si sono dati un gran daffare per organizzare la riuscitissima 9° edizione della corsa in montagna nota come Giro del Monte Zovo.

Nonostante la concomitanza con altre importanti manifestazioni nella provincia di Brescia, e’ stato record di partecipanti per l’edizione nr 9 che ha contato circa 160 impavidi iscritti che si sono schierati al via della corsa competitiva di circa 18km, considerando inoltre che, tra bambini e passeggiatori, un’altra cinquantina di persone si sono divertite sul percorso più breve, denominato Minigiro del Monte Zovo. La competizione anche quest’anno era inserita nel trittico Valsabbia Mountain Running Cup che gia’ domenica 16 giugno prevede la 2° prova a Binzago e a fine Luglio si concludera’ con la selettiva 5 Ponti organizzata a Bagolino.

Nonostante il maltempo che e’ imperversato su tutta la Vallesabbia nelle ultime settimane , praticamente tutti gli iscritti alla corsa erano presenti in loco e fortunatamente il tempo ha retto per tutto il tempo della gara (3 ore era il tempo limite max consentito).

Al via anche quest’anno almeno una decina di top runners specialisti della corsa in montagna giunti anche da fuori provincia; tra i più titolati spiccava ancora una volta il nome del forte atleta locale Rambaldini Alessandro che la fa da padrone ormai in tutte le corse in montagna, anche le più dure, dando filo da torcere anche ad atleti di livello nazionale (lo ricordiamo 3° al recente trofeo Nasego alle spalle dei due nazionali Xavier Chevrier e di Gabriele Abate).

Oltre a lui il forte ‘scalatore’ Badini Cristian del team Atletica Paratico, la giovane rivelazione all’Atletica Valchiese dal 2012, lo storense Omicini Paolo, lo specialista bergamasco del Valteudo Skyrunning team Miori Luca( gia’ 6° ad una recente edizione della Blumon Marathon e 2° al campionato italiano sky running 2008), Marchi Emanuele (bronzo due anni fa al mondiale di corsa in montagna a Udine per la categoria MM35), Radoani Juri (7° alla maratona di Verona 2012 con il tempo di 2ore36min) ed altri.

Nonostante questi nomi importanti, un po’ per patriottismo, un po’ perche’ le sue doti di trail runner sono ormai note a tanti, non era troppo ardua inserire anche quello del nostro Lazzari Domenico, carichissimo per sfatare la sfortuna che lo aveva messo fuori gara nel 2012. Ma l’Atletica Pertica bassa schierava al via anche un’altra ventina di atleti tra i quali i forti Gobbini, Scalvini, Zorzi, Pancari e il giovanissimo Boschi Nicola (classe 2000).

E’ stato veramente un piacere vedere sfilare tanti atleti di casa all’edizione nr 9: finalmente il percorso e’ compiuto, abbiamo una bella gara, organizzata bene su un percorso all’interno di un comprensorio fantastico, ed un bel team numeroso, unito e perche’ no, anche di un certo livello, a farne un’ottima pubblicità.
Tra le donne nomi illustri della corsa in montagna a partire dall’atleta di origine spagnola Pont Chaffer Moniqa, portacolori della Freezone, la vincitrice del recente Trofeo Nasego, Turotti Nadia, la specialista trentina Bonora Lara, la locale Dusina Cristina, ex ciclista professionista convertita con successo all’atletica e tra le altre anche la portacolori del team di casa Vassalini Marzia.
Alle ore 9:05 sotto un cielo terso, che minacciava pioggia, ma che non sembrava fare sul serio, e’ partita tra gli applausi del pubblico presente, la gara competitiva comandata sin dall’avvio da un plotoncino di atleti che aspiravano ad una posizione sul podio. Tra le donne invece la vittoria non e’ mai stata messa in discussione, vedendo sin da subito la fuga solitaria della favoritissima spagnola che si e’ messa al comando della corsa per concluderla vittoriosamente in 1ora39minuti circa.
Dopo una partenza non fulminante anche tra gli uomini dopo circa un km dall’avvio , quando il percorso immetteva in un sentiero di circa 3,5km piuttosto umido e scivoloso per le piogge dei giorni precedenti, il forte Rambaldini ha deciso di imprimere alla gara il suo ritmo, prendendo il comando della stessa che ha comodamente mantenuto sino al traguardo che ha raggiunto in circa 1ora21min davanti a Badini Cristian giunto un paio di minuti più tardi contenendo il tentativo di rientro del terzo arrivato Omicini Paolo, rientrato alle corse da un paio di mesi ma gia’ in splendida forma.
Tra le donne la battaglia e’ stata serrata per la conquista delle posizioni alle spalle della vincitrice, con Bonora Lara che ha staccato le inseguitrici dopo il centro abitato di Onodegno al km 5 forzando l’andatura negli ultimi 3 km di salita sterrata che conducevano al gpm della gara. Lassu’, ai 1200mt di passo Forche, il terzo posto era occupato da Turotti Nadia seguita a breve distanza da Festa Emanuela e un po’ più staccata da Dusina Cristina. Quest’ultima con una splendida discesa, sprezzante delle insidie che poteva riservare il terrreno umido e scivoloso, ha agguantato la 4° posizione proprio in extremis a circa 1,5km dal traguardo, mantenendola fino alla fine.
Tra i nostri atleti vanno segnalate le splenddide performance di Lazzari Domenico che ha concluso in 8° posizione assoluta la corsa terminando una gara gestita splendidamente dall’inizio alla fine. Non da meno Gobbini Silvio, pur partendo molto cauto, ha concluso in 10° posizione la corsa , mostrando grandi progressi dalla sua ultima uscita al rifugio Nasego. Grande prestazione anche per il giovane Zorzi Alessio (15°) , giunto poco avanti a Scalvini Roberto (21°). Sono inoltre entrati nella top 30 il ‘Nuovo che avanza’ , (come lo ha definito lo speaker Bacchetti Manuel), Giacomini Simone (26°), calciatore trasformatosi per un giorno in uno splendido corridore, e Pancari Sandro (27°) che ormai siamo abituati a vedere sempre tra i migliori nelle classifiche delle numerose corse in montagna organizzate in provincia.
Nonostante la crisi che imperversa anche nel mondo dell’atletica la Polisportiva Pertica Bassa ha voluto quest’anno lanciare un segnale importante abbassando il costo dell’iscrizione a soli 10euro con la garanzia del pacco gara per tutti gli iscritti, a cui era riservato un ottimo ristoro, un servizio massaggi gratuito, lo spogliatoio con docce calde, mantenendo inoltre un montepremi di livello molto elevato, arrivando a premiare come sempre i primi 30 concorrenti assoluti arrivati oltre alla categoria femminile, agli over 50 e agli over60. Da non dimenticare che il nostro team crede ancora molto nella gioventu’ che ha cercato di invitare a partecipare quanto più numerosa alla corsa ‘minore’ per veicolare i più giovani verso un’attivita’ sana ed educatrice, premiando tutti coloro che vi hanno preso parte.
Nel complesso l’organizzazione e’ stata impeccabile e forse a riconoscimento di questo il meteo ci ha voluto premiare attendendo l’arrivo dell’ultimo concorrente al traguardo (saranno 138 alla fine) prima di scaricare le prime gocce di pioggia di quello che si e’ poi trasformato in un violento temporale.
Nessuno dei concorrenti ha avuto alcunche’ da dire riguardo alla manifestazione se non ottime parole di elogio: splendido il percorso, ricco il ristoro, belli i premi dei vincitori e perfino buoni i casoncelli nostrani preparati dalle signore di Levrange per chi avesse voluto fermarsi a pranzo nello spazio coperto all’uopo predisposto.
Se avessimo dovuto dare un voto alla corsa diremmo che questa volta ha superato se stessa: l’edizione nr 9 era un’edizione da 10 e lode!
Non resta che attendere di vedere cosa la Polisportiva Pertica Bassa ci riserverea’ domenica 23 Giugno, data in cui ha organizzato la gara di Mountain Bike Sunset Bike da quest’anno spostata nel centro abitato di Forno D’ono, per capire se sia possibile eguagliare un tal successo.
Dal team tutto, un ringraziamento ai partecipanti con l’augurio che verranno ancora a trovarci in occasione delle numerose iniziative di cui il territorio di Pertica Bassa e’ spesso protagonista
».
Alleghiamo la classifica assoluta, la classifica over 60, la classifica over 50, la classifica femminile e la classifica maglia ciclamino.