CAPO DI PONTE – La Cocchetti propone un percorso di arte, storia e fede

0

La Fondazione Cocchetti di Cemmo di Capo di Ponte ha in serbo un’interessante inizativa, una gita fuori porta immerse nell’arte, nella storia e nella fede.

Capo di Ponte gitaL’appuntamento è per venerdì 13 settembre 2013, con un percorso che prevede partenza da Ponte di Legno alle ore 6.00 e arrivo ad Aquileia con visita guidata della città. Poi partenza per Postumia, cena e pernottamento presso l’Hotel Safir Casino, Sezana (Slovenia). Aquileia è lo snodo della cristianità: dalla chiesa madre di Aquileia sono infatti germinate le Chiese del Nord-est dell’Italia, quelle di Slovenia e Austria e alcune Chiese di Croazia e Baviera.

Sabato 14 partenza per Lubiana, capitale della Slovenia e visita guidata della città con pranzo libero. In serata trasferimento a Tarvisio, sosta per la cena ed il pernottamento presso Hotel Nevada. La storia di Lubiana è stata influenzata dalla sua posizione geografica, all’incrocio della cultura tedesca, slava e latina. La città si trova 140 km a ovest di Zagabria, 250 km a nord-est di Venezia, 350 km a sud-ovest di Vienna e 400 km a sud-ovest di Budapest. Lubiana è cuore culturale, scientifico, economico, politico e amministrativo della Slovenia.

Domenica 15 dalla frazione di Camporosso di Tarvisio, a 805 m s.l.m. si salirà con telecabina al Santuario dei Monti Lussari (1760 m). Ci saranno visita guidata, celebrazione eucaristica e pranzo presso l’Albergo Rododendro. Alle ore 15 è fissata la partenza per il rientro, con arrivo in serata. Oltre ad essere luogo d’interesse naturalistico, il santuario è chiamato anche “dei tre popoli” perché accomuna il ceppo etnico slavo, italiano e tedesco. Già nel XVI secolo il monte era meta di pellegrinaggio per i tre popoli; oggi è considerato un Santuario europeo.

La quota di partecipazione è di 300 € a persona e le iscrizioni sono aperte fino al 15 luglio. Per maggiori informazioni contattare Agenzia Woodbridge al numero 0364.92577 o all’indirizzo e-mail agenzia.woodbridge@libero.it oppure la Fondazione Cocchetti al numero 0364.331284-87 o all’indirizzo info@fondazionecocchetti.bs.it.