VOBARNO – Terrorista islamico internazionale: parla FN

0

In seguito all’arresto di un marocchino 21enne a Vobarno accusato di terrorismo islamico internazionale,  la sezione bresciana di Forza Nuova ha deciso di dire la propria opinione – o meglio, di affiggerla – tappezzando con diversi striscioni di protesta le principali vie del paese valsabbino.

stop-minaretiSono stati utilizzati gli slogan ‘Fuori l’Islam dall’Italia’ e ‘Stop terrorismo no all’Islam’. Ma al di là dei singoli, che all’apparenza possono sembrare un gratuito insulto razzista, sentiamo quali motivazioni giacciono alla base di tale gesto: “Abbiamo deciso di utilizzare parole e frasi forti – si legge nella nota stampa diffusa da Forza Nuova – perché non è più tempo di subire passivamente. Questo arresto non é che l’ultimo caso di cronaca, in ordine cronologico, che vede immigrati islamici come protagonisti.

Lo stesso paese di Vobarno – prosegue la nota- ha già vissuto in passato episodi negativi legati all’immigrazione islamica. Ricordiamo, tanto per citarne uno, l’omicidio di una barista nel 2001, sempre ad opera di un immigrato di origini marocchine.

Invitiamo pertanto i cittadini – della zona e non – a non tollerare ulteriormente questo tipo di violenze continue e diffuse a danno degli italiani, che hanno avuto il proprio apice nell’episodio di ieri, e ci rendiamo disponibili anche per future azioni dimostrative“.