LUMEZZANE – “La traviata” a tre anni dalla morte di Giacinto Prandelli

0

Venerdì 14 giugno alle ore 20,45 al Teatro Odeon, Lumezzane ricorda Giacinto Prandelli nel terzo anniversario della scomparsa, con una serata dedicata a “La traviata”, promossa e organizzata nell’ambito della rassegna “Odeon Classic” dall’assessorato alla Cultura del Comune con il sostegno della Fondazione Asm. Il capolavoro di Giuseppe Verdi, di cui ricorre quest’anno il bicentenario della nascita, è il filo conduttore di un recital lirico che proporrà le arie più amate e i momenti salienti dell’opera. Il cast è composto da giovani artisti selezionati fra le migliori voci emergenti del panorama attuale dalla musicologa lumezzanese Roberta Pedrotti, che dal 2011 cura l’evento “Lumezzane ricorda Giacinto Prandelli”.

Giacinto PrandelliTutti si sono imposti nell’ambito del Concorso Lirico Internazionale Città di Bologna, di cui la stessa Pedrotti è direttore scientifico, affiancando la direzione artistica del noto soprano Cinzia Forte. A cantare le arie di Violetta sarà Maria Rosaria Lopalco, allieva fra gli altri di Mariella Devia e già in grado di vantare un prestigioso curriculum teatrale che spazia dal settecento a Puccini all’opera francese. Al suo fianco il baritono Roberto Lee, voce verdiana di pregio che si è già imposta in importanti competizioni internazionali. Paola Cacciatori ha cantato ruoli come Carmen nell’opera di Bizet, Maddalena in Rigoletto e Flora nella Traviata, oltre che nella Manon Lescaut di Puccini a Montpellier e in Ariodante di Handel a Copenhagen. Attualmente si perfeziona con il tenore Rockwell Blake. Le parti narrate sono affidate all’attore Andrea Manni.

Roberto Lee e Maria Rosaria Lopalco
Roberto Lee e Maria Rosaria Lopalco

Non poteva mancare l’emozione dell’ascolto del grande tenore lumezzanese, la cui interpretazione di Alfredo riecheggerà nel corso della serata. “La traviata” resta fra le opere più significative del repertorio di Giacinto Prandelli, che, alternandosi con Giuseppe Di Stefano, affiancò Maria Callas nelle mitiche recite scaligere dirette da Giulini con la regia di Visconti. Il tenore lumezzanese cantò il ruolo di Alfredo mietendo successi in tutto il mondo, dal Metropolitan di New York al San Carlo di Napoli, con partner eccellenti fra cui, oltre alla Callas, Renata Tebaldi, Lina Pagliughi e Licia Albanese. La trama racconta di Alfredo Germont che si innamora della bella cortigiana Violetta Valery.

Dichiaratosi a lei durante una festa, vive un breve idillio d’amore, ma la condotta passata della donna provoca la ferma opposizione del padre di Alfredo, che la convince ad abbandonarlo per salvare il buon nome della famiglia. Già minata dalla tisi, Violetta morirà confortata però dal ritrovato amore del giovane. La serata, che chiude la stagione Odeon 2012-2013, offre l’occasione di mantenere viva l’arte del grande tenore attraverso la sua voce, che ancora una volta risuonerà in celebri pagine della Traviata, ma anche attraverso la grande tradizione musicale che lui ha rappresentato. L’ingresso è di 10 euro e le prevendite sono aperte fino a giovedì 13 giugno alla biglietteria del teatro (aperta il martedì dalle 18,30 alle 19,30 e mercoledì dalle 11,30 alle 13 e dalle 18,30 alle 19,30). A Brescia da Punto Einaudi (nei giorni e orari di apertura della libreria).