MONTICHIARI – La Pezzaioli investe in Cina per il trasporto di animali

0

Un accordo di collaborazione è in fase di studio tra la Pezzaioli e il gruppo cinese Faw, produttore di automezzi commerciali e industriali, al quale la società di Montichiari fornirà, in cambio di royalties, la tecnologia per costruire e vendere in Cina veicoli per il trasporto di animali vivi.

La delegazione cinese con Pezzaioli e Bonometti
La delegazione cinese con Pezzaioli e Bonometti

Il memorandum è stato presentato nella sede dell’Associazione Industriale Bresciana da Giorgio Pezzaioli e dal direttore tecnico Arnaldo Ghilardi “e va nella direzione di favorire – ha spiegato il presidente di Aib, Marco Bonometti – il processo di internazionalizzazione delle nostre imprese, allargando il business là dove ci sono gli spazi perchè ciò si realizzi”.

Pezzaioli, 200 dipendenti, punto di riferimento normativo per l’Unione Europea in materia di trasporto di animali vivi, produce circa 400 veicoli l’anno, con un fatturato di 40 milioni di euro, di cui il 90% realizzato sui mercati stranieri.

“Il prorompente sviluppo di questo tipo di trasporto previsto in Cina nei prossimi anni, dopo un’accurata selezione dei diversi competitors, ha portato a Montichiari i managers di Faw, gruppo che produce 3,6 milioni di veicoli da lavoro ogni anno – spiega Giorgio Pezzaioli, presidente del consiglio di amministrazione deella società – con i quali intendiamo raggiungere un’intesa che porterà nel Far East la tecnologia bresciana”.