DESENZANO – Festa dei bimbi nella natura dell’Oasi di San Francesco

0

L’Oasi di San Francesco è particolarmente apprezzata dai più piccini: dopo il successo dell’apertura, con oltre 200 persone che hanno deciso di godersi la preziosa flora e fauna dell’Oasi, mercoledì 15 maggio una ventina di bambini della Scuola dell’Infanzia di Rivoltella, accompagnati dagli insegnanti, hanno fatto visita all’Oasi.

Desenzano oasi san francescoIl Monumento Naturale della zona Umida “San Francesco” è un’area protetta di circa 10 ettari di estensione, nel Comune di Desenzano del Garda, istituita dalla Regione Lombardia con  D.g.r. 1/10/2008 n.8/8136 allo scopo di tutelare un territorio di alto valore naturalistico e pregio paesaggistico. Il Monumento Naturale è visitabile al pubblico solo in una sua porzione, la restante parte non è invece accessibile per meglio preservarne l’integrità naturalistica. L’area aperta alle visite è attrezzata per la fruizione e la divulgazione ambientale. Sono state allestite un’aula didattica con cartellonistica informativa, e un capanno d’osservazione, raggiungibile mediante una passerella in legno. L’oasi è in gestione dell’Associazione Airone Rosso incaricata dal Comune di Desenzano.

L’area umida San Francesco presenta caratteristiche peculiari di significatività in quanto rappresenta uno dei rarissimi esempi di ambiente ripario benacense. Una serie quasi fortuita di eventi, quali la proprietà comunale di parte della zona a prato e la proprietà privata limitrofa all’area per anni non utilizzata, ha permesso in primis la conservazione del sito; negli ultimi anni l’impegno di professionisti, del Comune e delle associazioni ambientaliste ha quindi consentito di porre sotto vincolo l’area, proprio in virtù della presenza di un elevato grado di diversificazione biologica. Difatti, la biodiversità rilevata al suo interno risulta significativa e quasi sorprendente in rapporto alla scarsa estensione areale. Si tratta altresì di una diversità biologica riferibile in primo luogo all’aspetto vegetazionale e floristico con oltre 100 specie erbacee e 10 specie arbustive, quindi all’avifauna legata all’ambiente canneto e alla fascia ripariale (90 specie sono state avvistate all’interno dell’oasi).

Ricordiamo che l’Oasi di San Francesco è visitabile ogni sabato e domenica dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.30 fino a metà settembre. L’ingresso è libero.