BAGNOLO MELLA – Scoprendo gli antichi fontanili per la Giornata dell’ambiente

0

In occasione della giornata mondiale dell’ambiente, che si celebrerà domani, la Pro Loco di Bagnolo, l’Amministrazione Comunale e l’Istituto Comprensivo di Bagnolo Mella hanno ideato una “camminata alla riscoperta dei fontanili bagnolesi”.

antichi fontaniliLo scopo dell’iniziativa è accompagnarei cittadini di Bagnolo alla scoperta delle bellezze antiche e spesso nascoste del loro territorio. Domani, la partenza alle 9 presso la scuola media di Viale Europa.

Bagnolo Mella è un territorio ricchissimo di risorgive e fontanili, che hanno da sempre consentito uno sviluppo dell’agricoltura all’altezza dell’attività delle numerosissime aziende agricole presenti. Purtroppo negli anni la mancanza di adeguati interventi manutentivi avevano portato all’accumularsi di materiali sul letto dei fontanili, provocandone una riduzione di portata o la “morte stessa”. “Grazie a finanziamenti europei arrivati alla Regione, e per essa alla Provincia, ai quali l’amministrazione comunale aveva attinto- afferma l’assessore all’ambiente Guido Rossini- sono stati recuperati e riqualificati 6 fontanili, fra questi i bellissimi Molone e Moloncello o Scale avente oltretutto funzione didattica”. “Ed è proprio la visita a questi 2 fontanili che la Pro Loco intende programmare la camminata – continua la presidente dell’associazione Rossini Vania- ed un ringraziamento particolare va all’istituto comprensivo di Bagnolo Mella diretto dal prof. Renato Ferrari ed all’interessamento della prof.ssa Eliana Savoldi, particolarmente impegnata sui temi ambientali, che con i numerosissimi ragazzi della scuola media faranno da cicerone durante l’escursione”.

In effetti i 2 fontanili dopo i lavori di riqualificazione che hanno visto la pulizia degli alvei e delle sponde, lo spurgo di alcune tubazioni e l’inserimento di nuove, la piantumazione di numerosi piante sono diventati un vero “fiore all’occhiello ambientale” oltre che, naturalmente, nuova fonte di approvvigionamento di acque per l’attività agricola e pian piano si stanno ripopolando anche di pesci, insetti ed uccelli, è possibile infatti riveder la gallinella d’acqua e l’anatra selvatica.

Ecco quindi un’occasione da non perdere partecipando alla “camminata” sia per i giovani che vanno alla riscoperta di parte del territorio bagnolese non frequentato abitualmente, ma anche per i meno giovani che nei decenni scorsi quei luoghi li frequentavano e li conoscevano ma che negli ultimi anni erano diventati luoghi dimenticati.