FLERO – A Villa Grasseni si chiude “Amref Festival” per otto pozzi

0

Giovedì 6 giugno alle ore 21, a Flero, in collaborazione con l’assessorato alle Cultura del Comune, si conclude “Amref Festival”  organizzato dalla Polisportiva Euplo Natali e patrocinato dalla Casa della Memoria. Si tratta della prima edizione della manifestazione, nata per presentare il nuovo progetto, relativo alla costruzione di otto pozzi di superficie, per garantire ad altrettante comunità africane l’accesso all’acqua pulita e potabile.

Villa Grasseni
Villa Grasseni

I pozzi sono intitolati alle otto vittime della strage di piazza della Loggia. L’ultimo appuntamento di “Amref Festival” è con “Sbrof: l’acqua un bene prezioso” presentato da Alberto Zacchi attore e autore teatrale e Michele De Vincenti chitarrista emergente di musica classica. Lo spettacolo andrà in scena nel cortile di Palazzo Grasseni, a Flero. Già noto Alberto Zacchi, Michele De Vincenti nasce a Brescia il 30 giugno 1993. Comincia a suonare la chitarra all’età di otto anni e dal 2003 è allievo del maestro Giulio Tampalini. Frequenta dal 2004 il Conservatorio di Brescia sotto la guida del professore Francesco Gorio.

A dieci anni si classifica terzo al Concorso Nazionale di Castelfidardo (An) e nel 2006 risulta vincitore assoluto al Concorso Internazionale di Mottola (Ta). Nel 2007 è invitato per il debutto concertistico al 12° Convegno internazionale di chitarra “Michele  Pittaluga” di Alessandria. Nel 2008  si classifica primo al 14° Concorso Chitarristico “G. Rospigliosi” di Lamporecchio (Pi), primo assoluto al 3° Concorso musicale per giovani interpreti “Città di Lissone” (Mi) e primo assoluto al concorso “Margola” del Conservatorio di Brescia. Nel 2009 è primo assoluto al concorso “Luca Marenzio” di Brescia. Dal 2012 insegna alla Scuola di Musica del Garda di Desenzano. “Sbrof ” nasce da un progetto ideato durante la raccolte di firme sul referendum sull’acqua pubblica e sposa pensieri e parole di Alberto Zacchi al virtuosismo della chitarra di Michele De Vincenti. L’ingresso allo spettacolo è libero.