CAPO DI PONTE – Saperi & Sapori: il cibo si fa cultura alla Fondazione Cocchetti

0

Domani, martedì 4 giugno, alle ore 21, l’antropologa Anna Casella Paltrinieri sarà alla Fondazione Cocchetti per presentare il suo ultimo libro “Saperi & Sapori. Cibi, ricette e culture del mondo” (Editpress, 2012). L’autrice, in dialogo con Alessio Domenighini, affronterà un tema cardine dell’antropologia moderna sintetizzato magistralmente da Claude Lévi-Strauss nell’assunto: “Il cibo crudo è natura, quello cotto cultura”.

V Capo di Ponte saporiL’appuntamento offrirà un’occasione per conversare con il pubblico non solo di cibo ma, a partire dall’antologia di ricette etniche riunite nel libro, di letteratura, arte, usi e costumi dei popoli. Il volume descrive e commenta ricette di varie comunità del mondo in una originale prospettiva antropologica dimostrando come la cucina sia una sintesi culturale e gli stili alimentari una visione del mondo: Miele, tra mito e storia, Cibo quotidiano e cibo rituale, Verità e bugie del tacchino, Crudo, cotto, bruciato: tecniche e società, sono solo alcuni dei capitoli che fondono ingredienti, storia e tradizioni.

Anna Casella, “etnogastronoma” con alle spalle un lunga esperienza di ricerca in Africa, America, Asia, “usa” il cibo per scoprire altro. Ogni ricetta nasce infatti da un sapere e da un’esperienza, è frutto di conoscenza del mondo vegetale e animale e di tecniche di trasformazione spesso lunghe e laboriose; ci racconta molto dei popoli che l’hanno ideata o adottata, dei loro sforzi di resistenza e evoluzione, della loro struttura comunitaria e identitaria. Una ricetta, e un cibo definiscono e distinguono saperi, stabiliscono accostamenti e confini.

Può una ricetta di cucina dire qualcosa del popolo che l’ha prodotta? Chi ha voglia di scoprirlo è atteso all’appuntamento. Partecipaziole libera e gratuita.

Per maggiori informazioni: www.fondazionecocchetti.bs.it; mail; 0364 331284.