CALCINATO – Il premio San Germano 2013 va alla ginnasta Clarissa Manzin

0

L’amministrazione comunale di Calcinato, in occasione della XXIV ^ festa dello sportivo che ha avuto inizio, presso il Centro Sportivo Vincenzo Bianchi, lo scorso 4 maggio e proseguirà fino al 30 giugno 2013, intende conferire il premio San Germano 2013 alla ginnasta Clarissa Manzin per i traguardi raggiunti in ambito sportivo.

Clarissa Manzin
Clarissa Manzin

La Manzin, che recentemente abbiamo intervistato, é una ginnasta della Brixia S.S. di Brescia e nell’ultimo biennio ha gareggiato nel campionato italiano di serie A di ginnastica artistica femminile della Federazione Italiana Ginnastica.
E’ una ginnasta completa, in quanto è in grado di ben figurare su tutti e quattro gli attrezzi femminili che sono la trave, il corpo libero, il volteggio e la parallela asimmetrica.
Il cerimoniale avrà luogo attorno alle ore 19:30 di domani, 2 giugno 2013, presso l’area feste e la consegna del riconoscimento a Clarissa avverrà a proprie mani del Sindaco Marika Legati e dell’Assessore allo Sport Alberto Bertagna.
Presenzierà alla cerimonia anche il Presidente dell’anzidetta società Folco Donati, che dal 1992 è componente della giunta bresciana del C.O.N.I. e nel 1998 è stato insignito della stella al merito sportivo dal C.O.N.I nazionale.
«L’amore di Clarissa per lo sport  – ci dice il padre, il signor Sigfrido Manzin – è apprezzato sia a livello locale, dalla comunità calcinatese, che provinciale, da alcune società bresciane che spesso  la invitano a manifestazioni. Di recente Clarissa è stata invitata a premiare delle giovani ginnaste al termine di una gara unitamente alla giornalista sportiva Ilaria Leccardi, ben nota per il libro Polvere di Magnesio.».

Ma il suo nome è popolare anche sui social network: «La fan page di Facebook – ci spiega il signor Manzin – é gestita da una  ragazzina siciliana che si è spontaneamente proposta e con la quale è nata un’amicizia.

Clarissa si impegna nel sociale, in quanto le piace esibirsi con l’unico scopo di sostenere associazioni benefiche e soprattutto coinvolgere i più piccoli in momenti di serenità.
La sua sorellina di 12 anni ha seguito le sue tracce nel mondo della ginnastica orientandosi, di recente, su un’altra disciplina e cioè l’aereobica».