VILLANUOVA SUL CLISI – SEL, PD e CGIL si battono per lo ius soli dei nuovi cittadini

0

L’ingresso di immigrati e delle loro famiglie contribuiscono ad aumentare i processi di crescita e di benessere per ciascuno: questa la logica del convegno “Nuovi cittadini: il futuro dell’Italia”, convegno organizzato dal Comitato Cittadini Insieme per sottolineare l’appartenenza al territorio e da parte di tutta la comunità che lo abita.

184316_442043319197188_1365596779_n

Dopo aver organizzato un convegno  a Vestone sulla crisi che colpisce tutti i cittadini e un seminario, in marzo, sul progetto “Una Comunità Solidale” a Odolo, proprio per delineare  il volto di un volontariato che assuma sempre più una dimensione interculturale , il comitato della Valle Sabbia vuole ora dibattere circa il rapporto che si instaura tra un territorio e chi ci vive, sottolineando il fatto che le responsabilità sono condivise da tutte le persone che costituiscono la comunità.

Particolare attenzione verrà dedicata dalla proposta della cittadinanza per diritto del suolo, lo jus soli, ai figli dei cittadini immigrati nati o scolarizzati in Italia, e il diritto di voto amministrativo ai cittadini stranieri presenti regolarmente sul territorio dello stato.

La stessa composizione del Comitato sta a significare una pluralità di appartenenze e di origini, ma una volontà di comunanza e di azione corresponsabile per andare incontro al futuro con maggiori possibilità di affrontare le crisi.

L’iniziativa si svolgerà presso la Teatro  Corallo, Piazza Roma,  a Villanuova sul Clisi domani, sabato 1 giugno 2013, alle ore 15.

Interverranno Luigi Lacquaniti, deputato di SEL, Miriam Cominelli, deputato del PD, Ermanno Comincioli, sindaco di Villanuova sul Clisi, Damiano Galletti, segretario della CGIL di Brescia, Monirul Islam, console del Bangladesh, Cesare Cimarelli, sindaco del CCR di Vilalnuova sul Clisi e Claudio Donneschi, Vicesindaco di Rezzato. Interverranno anche alcuni rappresentanti delle Associazioni in Valle Sabbia ed il tutto sarà moderato e coordinato da Ernesto Cadenelli, segretario provinciale dello SPI-CGIL.