BRENO – Sfida per il miglior magut: due giorni da “artisti” edili

0

Quello del magut è un mestiere davvero complesso: non basta la capacità di costruire case, manufatti ed infrastrutture, ma occorrono conoscenze per interpretare e capire disegni e progetti, oltre ad una buona dose di dimestichezza con le nuove tecnologie.

Breno magutLa Scuola edile di via Leonardo da Vinci, a Breno, ogni anno sforna una ventina di ragazzi preparati per divenire muratori, capi cantiere o imprenditori edili: lì vengono insegnate agli studenti tecniche di costruzione e di sicurezza, si lavora in team e si studiano le materie classiche. Gli apprendisti muratori camuni stanno vincendo premi un po’ ovunque: basti pensare che nel 2009 hanno vinto il campionato italiano di Bologna, costruendo un arco a tutto sesto.

I professori Renato Fontana e Pierluigi Stefanini, insieme all’imprenditore edile Mario Bettoni, hanno quindi deciso di organizzare una vera e propria sfida volta a decretare il miglior magut. Nelle giornate di sabato e di domenica, alle Marucche di Berzo Inferiore, i ragazzi si sfideranno quindi nella costruzione di archi, pilastri, fioriere, muri in pietra e fontane. Potranno anche provare ad utilizzare alcuni classici mezzi di cantiere e sfidarsi con lo scalpellino o con dei tagliatori di tronchi. I manufatti più belli verranno esposti nelle piazze di alcuni paesi valligiani. La sfida prenderà avvio sabato mattina e proseguirà fino a domenica. Nel pomeriggio e in serata non mancheranno giochi, cena, musica e una sfilata di bellezza con ragazze che indossano abbigliamento antinfortunistico.