POLPENAZZE – Il Vino è più forte dell’acqua: buon successo della 64a Fiera

0

(update 29-05 h 10:20)   Nonostante le condizioni meteo avverse, soprattutto nelle giornate di venerdì 24 e sabato 25, anche quest’anno la Fiera del Vino ha saputo mantenersi fedele alla sua duplice vocazione di grande festa popolare e di vetrina autorevole delle produzioni del territorio.

Inaugurata domenica alla presenza dell’assessore al turismo della Provincia di Brescia, Silvia Razzi, la manifestazione è andata in scena sotto il segno della nuova Doc Valtènesi, ormai pienamente rappresentata nel concorso enologico nazionale da entrambe le tipologie previste dal disciplinare di produzione. Per valorizzare ulteriormente la nuova denominazione, l’amministrazione comunale ha istituito un nuovo riconoscimento, attribuito al Valtènesi Doc 2011 (rosso) e al Valtènesi Doc Chiaretto 2012 che hanno ottenuto il punteggio più alto nelle commissioni di assaggio: il premio è andato rispettivamente alle Cantine Scolari e all’agricola La Basia di Puegnago. Soddisfacenti gli esiti della competizione, che ha premiato 28 vini con la qualifica di “Eccellente” (assegnata solo alle etichette che hanno raggiunto almeno il punteggio di 85/100) su un totale di 60 campioni presentati.

“Considerate le premesse, possiamo affermare che il bilancio di questa 64esima edizione è comunque soddisfacente – spiega il sindaco di Polpenazze nonché presidente della Fiera Andrea Dal Prete -. Nessuno del resto poteva aspettarsi una situazione climatica eccezionale ed inedita come quella che ha caratterizzato tutto il Nord-Italia nelle ultime settimane, facendoci ripiombare in un clima invernale alla fine di maggio. Fortunatamente il sole che ci ha accompagnato nelle due ultime giornate ha richiamato nelle nostre piazze un pubblico da grandi occasioni, consentendoci di recuperare e di chiudere sotto il segno di un risultato tutto sommato positivo”.

 

(22-04 h 00:51) Manca davvero pochissimo alla 64ma edizione della Fiera del Vino di Polpenazze, uno degli appuntamenti enogastronomici in assoluto più amati e popolari dell’intero bacino gardesano. Dal 24 al 27 maggio 2013, tra le antiche contrade del paese, sarà nuovamente possibile approfondire la conoscenza della produzione enoica raccolta sotto la Doc Garda Classico alla quale, dalla vendemmia del 2011, si è affiancata la nuova denominazione di origine controllata “Valtènesi”, che punta in maniera ancor più netta ad identificare i vini prodotti in zona con il terroir di produzione attraverso specifici disciplinari.

chiarettoCome sempre, la competizione assegnerà la qualifica di Vino Eccellente ai vini del comprensorio che abbiano raggiunto almeno il punteggio di 85/100. Il Comitato Fiera ha inoltre voluto istituire un proprio riconoscimento interno per la valorizzazione del Valtènesi: le tipologie Valtènesi Doc 2011 nell’espressione del rosso e Valtènesi Doc Chiaretto 2012 che avranno ottenuto il punteggio più alto riceveranno un premio speciale da parte dell’amministrazione comunale.

In Fiera saranno come sempre presenti gli stand di numerose cantine: i visitatori potranno degustare i vini proposti dalle cantine munendosi di sacca e bicchiere, in un percorso nel quale non mancheranno assaggi di prodotti tipici. Nel Borgo Bio spazio ai sempre più numerosi produttori che hanno scelto l’agricoltura biologica, mentre nella Corte degli Assaggi verranno proposte degustazioni guidate e comparate di tutti i vini premiati al concorso abbinati ai migliori formaggi del territorio ed all’olio del Consorzio Garda Dop. In piazza si servirà infine il tradizionale ed immancabile spiedo di Polpenazze.