VALFURVA – “Cammina e gusta la Valtellina”, appuntamento al 23 giugno

0

Domenica 23 giugno si terrà “Cammina e Gusta… la Valtellina a Santa Caterina!” alla scoperta dei sapori tipici e del Parco Nazionale dello Stelvio. La rassegna è alla sua quinta edizione e prevede un delizioso connubio tra sapori e profumi tipici della valle e gli scenari mozzafiato offerti dalla natura incontaminata del parco. L’itinerario di 8 km si snoda lungo verdi prati e pascoli, malghe, boschi di conifere e sentieri di montagna e viene percorso sia a piedi che con l’utilizzo degli impianti di risalita (una seggiovia due posti e una cabinovia otto posti). Il ritrovo è in piazza Magliavaca, in centro paese, dove ritirare il Gustapass e cominciare così una giornata di divertimento e relax.

Cammina e gusta ValtellinaDa Santa Caterina (1.738 metri) si sale alla Baita di Sel (1.800 metri) dove si degusta un dissetante infuso accompagnato da muffins per poi passare alle Baite di Lorenzin (1.935 metri) alla “Rosumeda”, tipico rinforzante energetico per continuare la camminata nel migliore dei modi. Dopo aver attraversato il bosco si giunge alla Baita de Nasegn, dove si assaggia dello yogurt fresco di montagna. Una vasta scelta di salumi tipici e Sciatt valtellinesi accompagnati da vino locale presso il centro La Fonte (1.738 metri), da dove parte la seggiovia che porta al rifugio Paradiso (2.000 metri). Lì ci saranno ravioli di grano saraceno ai funghi porcini accompagnati da vino rosso. La zuppa di menedéi verrà invece servita presso il rifugio Palù (2.102 metri), la tappa successiva, raggiungibile attraversando prati, pascoli e boschi di abete. Pochi passi separano il rifugio dalla partenza della cabinovia, da dove si ammira la valle e le sue meraviglie.

La prima sosta è prevista in Cresta Sobretta, il punto panoramico più alto (2.750 metri), dove la birra di alta montagna attende di  essere assaporata mentre, con i cannocchiali e i consigli delle guide alpine, si osservano le alte vette innevate e le zone circostanti alla ricerca di animali selvatici. Dopo aver ripreso la cabinovia si giunge al rifugio Sunny Valley (2.670), da dove proviene un delizioso profumo di polenta concia con salmì di selvaggina. Da questo punto il panorama è splendido e sicuramente dispiacerebbe lasciarlo, se non fosse per l’acquolina in bocca al solo pensiero di assaggiare il più classico degli abbinamenti culinari, quello tra formaggio “Furicc” con  pere e miele presso la tappa successiva, quella delle Baite di Plaghera (m. 2080). Cammina & Gusta è quasi giunta all’ultima tappa, quella  del Ponte Vecchio di Santa Caterina, e si chiude con il dolce ufficiale della Cammina e Gusta e l’irrinunciabile caffè da sorseggiare sulle note della musica dei Bei Matèi e degli Inde 107 e ammirando gli articoli dei mercatini dell’artigianato.

Ogni tappa prevede non solo i tipici sapori della Valtellina, ma anche intrattenimenti di vario genere, musica strumentale, voci di montagna, giochi per i più piccoli e molto altro ancora. Ogni gruppo è accompagnato da una guida e la sicurezza di ciascuno è garantita dalla presenza del Soccorso Alpino di Valfurva. L’abbigliamento consigliato è quello tipico di montagna, sopratutto per quanto riguarda le calzature; sono inoltre consigliabili una k-way o un ombrello in caso di leggero maltempo. La quota di partecipazione è di 40 euro (adulti) e 25 euro (ragazzi fino a 16 anni). I bambini fino a sette anni partecipano gratuitamente se accompagnati da un adulto pagante. Guarda le tappe e il menù sul sito internet. Le iscrizioni si chiuderanno al raggiungimento di 1.000 persone. Si può compilare il modulo d’adesione online o scrivere alla mail. E’ disponibile anche lo 0342.935544.