BRESCIA – Somministrazione e causale generica

0

Con Sentenza n. 11411/2013, la Cassazione ha affermato che, la generica causale che richiama il contratto collettivo nazionale, inserita nel contratto di fornitura di lavoro temporaneo, rende quest’ultimo contratto nullo, con la trasformazione del rapporto a tempo indeterminato in capo all’utilizzatore.

Nel caso di specie, l’azienda utilizzatrice aveva indicato, quale causale, la seguente frase: “casi previsti dal contratto collettivo nazionale”; che, ad avviso della Suprema Corte, è generica ed insufficiente rispetto al dettato previsto dall’articolo 1, comma 2, della Legge n. 196/1997.

Fonte: newsletter Confartigianato