LONATO – Torna la Coppa del Mondo di Scherma Paralimpica

0

(Update 26-5 h 20,00) – Beatrice “Bebe” Vio vince la prova di fioretto femminile categoria B della tappa di Lonato del Garda del circuito di Coppa del Mondo di scherma paralimpica. Grande entusiasmo per il successo della giovanissima azzurra che conclude tra gli applausi la finalissima, siglando il perentorio 15-11 contro l’ungherese Dani. La pedana di Lonato si conferma fortunata per Bebe: lo scorso anno aveva vinto qui la sua prima medaglia in Coppa del Mondo, un argento, dopo il quale ne erano seguiti altri due. Un altro podio azzurro è arrivato per merito di Matteo Betti che, al termine della prova di fioretto maschile categoria A, ha  ottenuto il bronzo.

(22-5 h 9,00) Torna a Lonato del Garda la Coppa del Mondo di Scherma Paralimpica, in programma dal 24 al 26 Maggio al Nuovo Palazzetto dello Sport.

Pscherma paralimpicaer il quindicesimo anno consecutivo la città ospita uno degli appuntamenti più importanti della stagione agonistica internazionale, Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica e gara valida per il Ranking Internazionale. Un momento importante per una disciplina sportiva che vanta, nella Scherma Olimpica, il medagliere più ricco a livello internazionale.

Protagonista e promotrice di questo appuntamento la World Cup Asd Onlus di Laura Chimini e Paolo Magnoni che, dopo aver organizzato 14 anni fa la prima coppa del mondo di scherma paraolimpica, ora dà vita alla prima edizione dell’unica gara mancante nel programma paraolimpico internazionale, ovvero il Gran Prix anch’esso di levatura internazionale. Si tratta di una competizione che può essere paragonabile a una coppa del mondo con un coefficiente di difficoltà più alto rispetto a quello del Ranking in auge. Oltre agli aspetti agonistici e sportivi, c’è anche l’aspetto dell’integrazione delle persone disabili grazie allo sport, un vanto doveroso per chi promuove manifestazioni del genere.

L’IWAS Wheelchair Fencing World Cup Lonato del Garda si replica e, per questo, bisogna ringraziare l’Associazione Nazionale Alpini, da sempre nostri assidui, instancabili ed insostituibili sostenitori e collaboratori che con la dedizione che contraddistingue un Alpino, anche in questa edizione saranno presenti contribuendo al sicuro successo. Non va dimenticato neppure l’Istituto Professionale Alberghiero Di Stato “De Medici” che, con i suoi studenti, da anni dispensa con professionalità i pasti sul campo di gara.

Alla manifestazione parteciperanno atleti provenienti da 21 nazioni: tra le altre, Argentina, Austria, Brasile, Ungheria, Italia, Polonia, Russia, Spagna e Stati Uniti. Inutile rimarcare l’importanza dell’evento che per tre giorni porterà Lonato del Garda ai vertici mondiali della specialità. Per la cittadina è anche occasione per essere punto di riferimento nell’ambito sportivo inteso sia come competizione agonistica sia come snodo di integrazione per atleti che vivono proprie disabilità. Infine, il programma: venerdì 24 maggio si svolgeranno le gare di fioretto maschile e femminile categoria A e B. Sabato 25 maggio sarà la volta della spada maschile e femminile categorie A e B. Domenica 26 maggio, ultima giornata, toccherà alla sciabola maschile e femminile, e poi la gara a squadre di fioretto maschile e spada femminile.