CEVO – Il rifugio Chalet accanto alla pineta finisce all’asta dopo 10 anni

0

Una triste vicenda quella che riguarda lo Chalet Pineta: dopo dieci anni di gestioni precarie e varie vicende giudiziarie, che erano sfociate nella sostituzione dell’impresa vincitrice del bando per via una serie di inadempienze, il complesso di proprietà della Valsavione spa è in vendita.

V Cevo chaletSi sperava che il rifugio potesse trainare il turismo a Cevo e più in generale in Valsaviore, ma al contrario la struttura non ha fatto altro che creare problemi. L’amministrazione unico della società proprietaria e segretario comunale di Cevo Andrea Orizio ha firmato nei giorni scorsi l’avviso con cui è stata indetta l’asta pubblica per l’alienazione dell’immobile. La realizzazione della struttura aveva preso avvio nel 1998 e venne completata a giugno 2002 dopo un iter abbastanza tribolato e per lungo tempo si sono susseguite gestioni precarie. Il rifugio è costato un investimento di oltre 4 miliardi di lire ed ora è venduto su una base d’asta di 1.237.233 euro. L’acquirente dovrà accollarsi anche il debito residuo gravante sull’immobile di 262mila euro, derivante da un mutuo contratto a suo tempo con la Banca di Valle Camonica.

L’edificio sorge su due piani ed è dotato di una torretta, ospita una sala conferenze, attualmente adibita a teatro comunale, una discoteca pub al piano seminterrato, un bar pizzeria al piano terra, un ristorante e quattro camere per gli ospiti.

Le offerte devono essere fatte pervenire all’ufficio Protocollo del Comune di Cevo entro le 12 di giovedì 30 maggio, mentre l’asta si terrà alle ore 15 del giorno successivo.  Il sindaco di Cevo, tuttavia, non si fa troppe illusioni riguardo l’esito dell’asta: probabilmente, ha affermato, il Comune sarà costretto ad un ribasso d’asta e ad attendere tempi migliori.