GARDA – Livelli record, l’ex sindaco chiede aiuto a Veneto e Lombardia

0

Cause le incessanti piogge degli ultimi giorni, i livelli delle acque del lago di Garda continuano a salire. E così Davide Bendinelli, sindaco di Garda dal 2001 al 2010 e consigliere regionale del Veneto, ha presentato nei giorni scorsi un’interrogazione per mezzo della quale chiede alla Regione Lombardia interventi immediati per far fronte all’emergenza. In modo particolare ha chiesto un interventi della Giunta per concordare con la Regione e il Governo gli interventi necessari per ridurre i livelli del lago.

Garda BendinelliL’interrogazione risale a venerdì 10 maggio e nella stessa si evidenziano i rischi correlati ai livelli lacustri: non solo un danno all’economia turistica, ma anche il pericolo di compromettere un ecosistema che poggia su fragili equilibri. Il consigliere veneto si chiede cosa si aspetti ad intervenire e le sue parole hanno come destinatario il governatore Luca Zaia e l’assessore competente Maurizio Conte. Per Bendinelli è necessario entrare in un’ottica di prevenzione: basterebbe infatti un moto ondoso del lago perché si allaghino le passeggiate dei Comuni che presentano quote inferiori. Cosa che dev’essere in ogni modo scongiurata.

Il consigliere gardesano ricorda anche che le attuali condizioni limitano la capacità depurativa dell’impianto di Peschiera, che raccoglie le acque reflue di tutto il bacino. Punta poi il dito contro la Regione Veneto, sempre assente agli incontri organizzati il tema. Occorre, secondo Bendinelli, rivedere l’intero sistema al fine di renderlo più uniforme a quelle che sono le esigenze del lago.