ROVATO – Rovato: per amore tenta di togliersi la vita. Sms lo salva

0

“Una pattuglia della polizia locale di Rovato, unitamente a una dei carabinieri della stazione cittadina, questa mattina attorno alle 12 ha salvato la vita a un cittadino kosovaro residente in paese che ha minacciato di suicidarsi tramite un sms invito a una amica.

La donna ha avvisato i numeri di emergenza, chiedendo aiuto. polizia locale e carabinieri sono arrivati quasi contemporaneamente, supportati dal personale del 118, inviato dalla centrale operativa di Brescia.

imagesCAQ2L6DXAd entrare per primo nell’abitazione è stato il vicecomandante della stazione carabinieri di Rovato, il maresciallo capo Umberto Giannini, che poi ha aperto il portoncino e fatto entrare gli altri rappresentanti delle forze dell’ordine.

Lui e l’agente Gianpietro Marazzani (locale Rovato) hanno alzato il Kosovaro, trovato a penzolare dal soffitto, sostenuto da un cavo elettrico avvolto attorno al collo. Subito dopo lo hanno appoggiato a terra. A togliere il cappio è stato l’agente Giovanni Sorteni (locale Rovato). Hanno collaborato alle operazioni anche l’appuntato Vincenzo Frandanisa Barberi e il carabiniere Giuseppe Palladino.

 IL kosovaro, che ha alcuni problemi sentimentali e che ha in corso un procedimento di sfratto, è stato immediatamente portato all’Ospedale Civile di Iseo.

Grazie al tempestivo intervento delle forze dell’ordine se la caverà

 Sul posto c’erano anche i vigili del fuoco di Chiari

 “Ancora una volta le forze dell’ordine presenti in paese, unitamente al personale del 118 e ai vigili del fuoco, hanno dimostrato di avere reazione rapida ed efficace- dice il sindaco di Rovato Roberta Martinelli- a loro va il grazie per avere salvato una vita, e più in generale va il grazie per quanto fanno ogni giorno”

Questo è il comunicato stampa del Comune di Rovato in merito alla vicenda di un 35enne residente a Rovato e di nazionalità kosovara.