PERTICA BASSA – Giro del Monte Zovo per gli amanti del trail running

0

Fervono i preparativi per il primo importante evento estivo organizzato dalla polisportiva Pertica Bassa.

MONTE ZOVO

Il 9 giugno prenderà infatti il via, dalla frazione di Levrange, la nona edizione del Giro del Monte Zovo, con due gare concomitanti: una gara competitiva, di km 17,5, ed una non competitiva di km 5, aperta a tutti gli amanti del trail running.

Si attraverserà il “paese vecchio”, memoria di quanto rimane della vecchia frazione di Levrange che nel 1959 venne quasi cancellata da un’enorme frana, per poi prendere la direzione verso la frazione Ono Degno, procedendo per circa 1 km in salita lungo un tratto asfaltato.

Ci si immetterà poi in un caratteristico sentiero di circa 2,5 km immerso in una fitta boscaglia, passando dalla località “Sportellina”: nel primo tratto il sentiero è in salita poi diventa scorrevole, soprattutto nella parte finale da dove si iniziano a scorgere la soleggiata frazione di Ono Degno ed in particolare la contrada Beata Vergine ed il suo “Santuario della Madonna del Pianto”, che verrà lasciato a destra.

Qui si trovano le modifiche più significative di questa edizione: l’itinerario non solo prevede un paio di chilometri in più, ma i  concorrenti avranno ora la possibilità di gustare ancora di più  il sapore della montagna, in quanto  circa l’85% dell’itinerario si snoderà per sentieri e mulattiere immerse nel verde dei monti e dei pascoli della Pertica Bassa.

Gli atleti saranno condotti verso il “Passo Croce”, passando per il borgo di Ono Degno con la sua maestosa “Casa Torre” trecentesca: lasceranno a sinistra la piccola Chiesa di San Lorenzo e, dopo un breve tratto pianeggiante in asfalto, con l’imponenza della Corna Blacca (2005 mt) all’orizzonte, percorreranno circa 1 km di asfalto dalle pendenze impegnative, che li condurrà al “Rifugio amici Miei”, da cui il fondo cambia divenendo carreggiata sterrata fino al “Passo Croce”, posto a 1.200 metri di altitudine.

Deviazione a destra, la strada prosegue verso località “Forche”, il punto più alto della gara che, dopo circa 8 km, coincide con il traguardo volante del Gran Premio della Montagna a 1.250 mt di altitudine.

Lo scenario qui è incantevole: pascoli, cascine e caratteristici “Roccoli” adibiti nel periodo autunnale all’attività venatoria faranno da sfondo. «Il fascino del paesaggio – dice Bagozzi Claudio -servirà a lenire in parte la fatica in quanto, a ben vedere la planimetria del percorso, non sarà di certo una passeggiata! »

Da qui comincia la discesa lungo un ombreggiato sentiero che conduce in prossimità del confine tra il Comune di Lavenone ed il Comune di Pertica Bassa, nella località “Zenofer”.

Sempre in discesa si riprende un tratto asfaltato (1 km circa) sulla strada intercomunale Ono Degno – Presegno fino alla località “Passata”, dove si svolta a sinistra ricongiungendosi con lo storico itinerario del Giro del Monte Zovo.

Percorrendo un tratto di strada sterrata, inerpicandosi in stretti sentieri con brevi strappi in salita, tra capanni, prati ed una fitta boscaglia si arriva alla località che dà il nome alla manifestazione, il Monte Zovo. Il tempo di alzare la testa, e si possono scorgere in lontananza il Lago d’Idro ed i Monti Guglielmo e Tegaldino ed ancora giù tra casolari e prati verso il sospirato arrivo nel “paese vecchio” dopo 17.5 km di gara.

Sono previsti ristori ogni 4 km e, come già detto, in concomitanza avrà luogo una corsa non competitiva di 5 km per bambini e non tesserati, nel suggestivo anello di San Martino.

Rimandiamo alla locandina, scaricabile qui, per altre informazioni. Nel frattempo, continuiamo ad interrogare Bagozzi: «Gli organizzatori hanno cercato di dare un senso alla manifestazione includendo nel pacco gara al costo di soli euro 10, oltre una splendida t-shirt personalizzata con  il logo dell’evento, 1 kg di pasta di Franciacorta ed una bottiglia di Tè Maniva.

Una riduzione di costo che la Polisportiva Pertica Bassa è sicura sarà gradito da tutti i partecipanti che potranno altresì soffermarsi al ristoro finale godendosi qualche istante in più in quel di Levrange, immersi nelle splendide atmosfere che il comune di Pertica Bassa può offrire, oltre che della simpatica allegria dei suoi cittadini.

La partecipazione alla corsa potrebbe essere l’occasione per decidere di partecipare anche alle altre due corse organizzate dai gruppi sportivi di Agnosine e di Bagolino, con i quali la Polisportiva Pertica Bassa ha deciso di organizzare una combinata in tre prove: la 3° Valsabbia Mountain Running Cup, che vedrà premiati i primi tre atleti per somma dei tempi sulle tre prove e con un gadget tecnico anche tutti coloro che avranno semplicemente preso parte alle tre gare.

Le iscrizioni al 9°Giro del Monte Zovo sono già aperte e termineranno al raggiungimento di 180 iscritti: affrettiamoci dunque!»