GARGNANO – Blitz della Guardia di Finanza per i lavori a Campione

2

La Guardia di Finanza di Brescia nei giorni scorsi ha effettuato un blitz presso la sede della Comunità Alto Garda di Gargnano. Obiettivo della visita quello di acquisire una serie di documenti riguardanti Campione, frazione di Tremosine.

V finanzaIn modo particolare, nel mirino dei finanzieri ci sono le opere relative alla messa in sicurezza del monte Falesia, ai piedi del quale, da ben otto anni, sono in corso lavori finalizzati a realizzare un villaggio turistico, progettato dall’architetto triestino Boris Podrecca per conto dell’immobiliare romagnola Coopsette, ora Campione del Garda spa, che ha acquistato il terreno su cui sorgeva un sito industriale cotoniero per farne un resort di alto livello.

Ciò che desta maggiori preoccupazioni è l’Università della Vela, struttura che era assente nel progetto originario ma che è stata realizzata successivamente proprio ai piedi del monte Falesia. La zona di Campione, infatti, è classificata come zona Pai (Piano di assestamento idrogeologico) e ciò significa che per poter realizzare strutture è necessario preventivamente mettere in sicurezza la zona, ond’evitare il rischio di caduta massi. I lavori di messa in sicurezza, secondo quanto previsto nel progetto, dovrebbero essere in parte a carico della Regione ed in parte a carico dei privati, e cioè della ex Coopsette.

Anche se con qualche ritardo, la Comunità Montana ha stanziato 1.3 milioni di euro di fondi regionali per realizzare le opere, mentre i privati hanno realizzato solo in parte l’installazione alla montagna delle reti di protezione, cosa che era di loro compito. Diego Ardigò, il sindaco di Tremosine, ha tuttavia sottolineato che la ex Coopsette ha effettuato tutti i lavori a cui era tenuta. Il dibattito è aperto.

2 Commenti

  1. La Coopsette ha fatto tutto, gli altri stanno facendo qualcosa, ma xchè copiate sempre gli articoli sbagliati pubblicati su altri siti web o giornali??? mai verificare le fonti vere??? no. Bello scrivere così.

    • Gent.mo Sig. Mauro,
      provvederemo a verificare le nostre fonti e nel caso in cui la notizia su riportata contenga qualche errore o imprecisione procederemo tempestivamente alla sua correzione.

Comments are closed.