SONDRIO – Riapre il castello Masegra e fa un regalo: domenica visite gratis

0

Tra gli interventi che caratterizzano il Distretto culturale della Valtellina c’è il progetto “Ampliamento degli spazi a disposizione del Museo castello Masegra a Sondrio e miglioramento della fruizione” cofinanziato dal Comune di Sondrio proprietario del castello. I lavori previsti nel progetto sono terminati e quindi si intende presentare alla cittadinanza, domenica 19 maggio, il castello Masegra.

Castello SondrioIl primo lotto di lavori ha riguardato l’effettuazione di scavi di natura archeologica nella corte esterna del complesso castellano di Masegra (dove sono stati rinvenuti mura, resti di un focolare e resti di vasellame databili al V° secolo A.C.) e alcuni interventi relativi all’accessibilità principale al castello, tali da migliorarne la fruibilità. Il secondo lotto, proseguito sinergicamente con gli obiettivi del precedente, ha rafforzato l’accessibilità al corpo principale del castello, consentendo così una qualificata fruizione degli spazi più significativi e in parte già restaurati.

Questa seconda fase dei lavori ha costituito, in sostanza, un approccio più architettonico: restauro e riqualificazione (ove insistevano evidenti superfetazioni) di una porzione della parte più rilevante del corpo sud-est del complesso castellano caratterizzato dal vasto atrio di accesso e dal collegamento (scala e disimpegno) che porta, a piano primo, ad ambiti talvolta assai rilevanti, quali ad esempio la cinquecentesca “camera picta” della torre sud. Durante questi lavori, ovvero la demolizione di un muro di tamponamento di una porta preesistente che collegava la camera Picta ad altri locali adiacenti, è emersa una porzione di affresco.

Con domenica 19 maggio, dunque, si aprono i battenti del castello ogni fine settimana (sabato e domenica), fino alla fine del mese di settembre, con l’organizzazione di visite guidate a pagamento (con esclusione di quelle del 19 maggio che saranno gratuite) per conoscere la storia e gli ambienti di questo importante maniero di recente acquisito dal Comune di Sondrio. Gli interventi operati nell’antico castello costituiscono una delle numerose iniziative realizzate dal Distretto culturale con lo scopo di favorire il recupero e la promozione del ricco patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico della valle. Inserito nel più ampio progetto “Distretti culturali” ideato e promosso da Fondazione Cariplo, con il contributo della Provincia di Sondrio, il Distretto valtellinese punta in alto.

Con approccio strategico innovativo infatti, che coinvolge attori pubblici e privati, il Distretto culturale mette a sistema le molteplici risorse culturali materiali e immateriali territoriali, turistiche e umane con l’obiettivo di valorizzare gli investimenti attuali e futuri come volano di sviluppo economico e crescita sociale. Per festeggiare la riapertura del castello, domenica 19 maggio le visite guidate sono gratuite. Il  programma propone la visione di un breve filmato sulla storia e gli ambienti del castello e quindi la visita guidata ai saloni, alla corte interna, all’atrio di accesso e alla camera picta. Saranno illustrati anche i nuovi interventi effettuati. Le visite partiranno il mattino alle ore 10,30 e 11 e il pomeriggio alle 14,30, 15, 15,30 e 16. E’ meglio prenotare telefonando al Servizio Cultura del Comune di Sondrio (giovedì e venerdì fino alle 16,30) allo 0342.526255 e 0342.526320 e solo venerdì (dalle 16,30 alle 18) e sabato (dalle 15 alle 18) allo 0342.526553.