SONDRIO – Premi agli studenti sul concorso “Il paesaggio costruito”

0

Il Distretto culturale della Valtellina, inserito nel più ampio progetto “Distretti culturali” ideato e promosso dalla Fondazione Cariplo, intende sperimentare attraverso una pluralità di interventi sinergici un modello che valorizzi il patrimonio culturale locale come volano dello sviluppo socio economico della provincia di Sondrio. Tra gli interventi previsti a tale scopo, la Fondazione Gruppo Credito Valtellinese, partner del Distretto culturale, ha promosso, per la seconda annualità, un concorso per gli alunni delle scuole primarie e secondarie provinciali intendendo potenziare e diffondere una maggior conoscenza e comprensione del paesaggio come presupposti necessari per una sua consapevole valorizzazione.

Valtellina panorama normalSpesso, infatti, le popolazioni autoctone non sanno riconoscere i caratteri di eccezionalità e di rarità dell’ambiente che li circonda, né il suo valore storico culturale, e non sono motivati a difenderlo o a promuoverlo anche verso l’esterno. Il concorso si è quindi proposto l’obiettivo di accrescere nei giovani la consapevolezza della rilevanza paesaggistico culturale presente in provincia di Sondrio, di stimolare un senso di identità e appartenenza al territorio e di attivare una maggior promozione della sua conoscenza. Il concorso, è correlato al programma del corso “Paesaggio e beni culturali civili” realizzato dalla Fondazione Gruppo Credito Valtellinese nella prima annualità che ha focalizzato la tematica dei beni culturali civili, ovvero sull’intervento dell’uomo nell’ambiente naturale considerato sotto il profilo costruttivo architettonico, culturale, storico evolutivo e sociale.

Gli studenti, guidati dai loro insegnanti, sono stati chiamati a sviluppare, secondo le modalità riportate nel regolamento, una guida turistica di presentazione di un bene culturale civile analizzato durante il corso: castello, palazzo, miniera, rifugio, maggengo, segni preistorici, vie di comunicazione…). Hanno aderito 23 istituti scolastici con 654 studenti di 28 classi e 71 adulti fra insegnanti e dirigenti. Sono stati presentati venti elaborati di cui nove dalla scuola primaria, otto dagli istituti secondari di primo grado e tre dagli istituti secondari di secondo grado che sono poi stati valutati da una commissione composta da rappresentanti della Fondazione Gruppo Credito Valtellinese e degli enti patrocinatori.

Esperti del Cai Sezione di Sondrio, della delegazione di Sondrio del Fai, dell’Istituto Italiano dei Castelli, della Società Storica Valtellinese, della Società Economica Valtellinese, del Museo Valtellinese di Storia e Arte, della Fondazione L. Bombardieri, dell’Ufficio Scolastico Territoriale hanno dunque esaminato, ciascuno a seconda della tematica e in riferimento alle proprie competenze, i lavori presentati che sono stati giudicati tutti degni di merito per l’impegno, l’attenzione e il coinvolgimento personale degli alunni e molti sono stati apprezzati per l’accuratezza di dettagli, la creatività e fantasia nelle modalità di presentazione, oltre alla completezza e alla chiarezza espositiva.

In riferimento alle indicazioni del bando  di concorso sono stati privilegiati gli elaborati che si rivolgono ad un pubblico di bambini e ragazzi coetanei degli autori e che si riferiscono a beni culturali meno noti, ma caratterizzati da alto valore identitario e presentati anche ad un’utenza straniera per favorire l’integrazione interculturale. La Commissione di valutazione ha definito all’unanimità i tre vincitori, uno per ciascuna categoria di concorso:

“Da Pendolasco: una torre da scoprire” realizzato dalle classi III°, IV° e V° della scuola primaria “G. Rodari” di Poggiridenti dell’Istituto Comprensivo Sondrio Centro;

“Fracaiolo, Gombaro e l’amico (nemico) Mallero” realizzato dalla classe II° A dell’Istituto Secondario di 1° grado “G. P. Ligari” dell’Istituto Comprensivo Sondrio Centro;

“Le torri della Magnifica Terra” realizzato dalla classe IV° TST dell’Istituto Secondario di 2° grado I.P.S.A.R. “D. Zappa” di Bormio.

La premiazione è prevista martedì 21 maggio dalle ore 9,30 alla Sala Vitali del Credito Valtellinese. Ad ogni scuola vincitrice sarà consegnata una videocamera digitale ed è prevista la pubblicazione dell’elaborato come guida turistica in cartaceo o su web che verrà diffusa attraverso i canali di comunicazione turistica provinciali. A tutti gli studenti e agli insegnanti che hanno coordinato e supervisionato il lavoro sarà consegnato un omaggio.