SARNICO – Servizi sociali: l’Avis ambulanza raddoppia i servizi

0

Nel 2012 sono state trasportate 1.500 persone e l’associazione anziani consegna 7.756 pasti a domicilio.

Due associazioni che funzionano, due gruppi che ogni giorno con il loro lavoro volontario mettono in moto una macchina preziosissima per Sarnico e non solo.

Si tratta del gruppo Avis Autoambulanza e dell’associazione per gli anziani.

GetAttachmentIl gruppo Avis svolge almeno 5 compiti fondamentali per tutte le cittadine del Basso Sebino:  il trasporto sanitario semplice, il trasporto sanitario in ambulanza, gli interventi di urgenza ed emergenza, i corsi di formazione e il supporto alla protezione civile insieme al soccorso durante le manifestazioni.

E il bilancio dei servizi svolti nel 2012 è del tutto positivo: sono stati 1.516 i sarnicesi accompagnati nel 2012 grazie al trasporto sanitario con i mezzi dell’associazione, per un totale di oltre 35.000 km percorsi ( contro i 33.000 del 2011). Un’ attività di importanza primaria che consente a tutti coloro che devono usufruire di servizi sanitari (visite mediche, ricoveri o similari) di essere accompagnati in qualsiasi giorno e a qualsiasi ora. Si tratta inoltre di una prestazione gratuita per tutti coloro che ricevono l’esenzione da parte del Comune oppure, per tutti gli altri, ad un costo simbolico di 0.25 centesimi al km.

Anche il servizio di trasporto in ambulanza ha dato risultati positivi: nel 2012 sono stati percorsi 3.200 km, per un totale di 97 persone trasportate contro le 77 del 2011. Sono state invece 200 le persone soccorse grazie al servizio di urgenza ed emergenza del 118.

“Da quando siamo nati- spiega Pietro Cristinelli, Presidente dell’AVIS Autoambulanza Basso Sebino- nel 1987, abbiamo raddoppiato il volume dei servizi che svolgiamo per tutti i paesi del Basso Sebino. Possiamo contare su 10 mezzi, ovvero 4 ambulanze, 3 pulmini attrezzati e 3 automobili normali, e su 150 volontari, di cui 90 soccorritori del 118 e 60 addetti al servizio trasporti. Naturalmente sono tutte persone competenti, adeguatamente formate per queste attività, che prestano gratuitamente diverse ore al giorno del loro tempo”.

L’associazione, in qualità di Centro Formazione Regionale autorizzato, organizza anche un corso da 160 ore all’anno per divenire soccorritori, due corsi da 24 ore all’anno per fornire assistenza e 5 corsi all’anno da 16 ore per le aziende. Ma Sarnico può contare anche sul lavoro prezioso di un’altra associazione: quella degli anziani e pensionati che vanta circa 1.000 associati e può contare sulla generosità di circa 40 volontari. L’associazione svolge numerose attività a favore dei sarnicesi non più propriamente giovani: oltre a fornire assistenza fiscale e sanitaria, ad organizzare corsi di varia natura e attività nel tempo libero ed a offrire sostegno alla Casa di Riposo, da molti anni effettua anche il servizio di consegna pasti a domicilio. “Si tratta di un servizio fondamentale- ha commentato la Presidente dell’associazione Emi Ruggeri- che nel 2012 ha portato alla distribuzione di ben 7.756 pasti, con una media di 28 pasti distribuiti al giorno. Sono risultati che ci appagano interamente”.

Soddisfatto il Sindaco di Sarnico, Franco Dometti: “Dal 2008 l’Assessorato ai Servizi Sociali ha riunito questi due servizi fondamentali all’interno del progetto Clessidra e i risultati sono stati più che positivi, offrendo prestazioni sempre più efficienti e costanti. Non a caso le richieste sono aumentate nel corso degli anni. La nostra amministrazione sostiene con forza le attività di queste associazioni, che costituiscono il cuore pulsante del mondo del volontariato del nostro paese. Non smetteremo mai di sostenere tutti coloro che lavorano in questo settore né tanto meno smetteremo di ringraziarli per il tempo prezioso messo a disposizione”.