GARDONE RIVIERA – Le celebrazioni per Gabriele D’Annunzio a Torino

0

Il Salone Internazionale del Libro rende omaggio a Gabriele d’Annunzio, nel 150° anniversario della nascita, con una serie di appuntamenti organizzati in collaborazione con la Fondazione Il Vittoriale degli Italiani. Al terzo padiglione, stand T75, taglio del nastro per la mostra di libri e manoscritti, dove per la prima volta sono esposti il manoscritto autografo dell’Orazione in morte di Giosue Carducci, lettere e manoscritti assolutamente inediti in quanto provenienti da recenti acquisizioni del Vittoriale e dalle collezioni private di collezionisti, che per l’occasione hanno aperto i propri scrigni. Il pubblico è stato attratto anche dai libri, provenienti dalla biblioteca personale di d’Annunzio e annotati dal poeta: in particolare, la Divina Commedia nella quale scrisse a matita, nel 1933, una pasquinata contro Hitler.

Gardone Riviera d'AnnunzioLo stand è stato fra i primi visitati dal ministro dei Beni culturali Massimo Bray, con Antonio Fassino e Vittorio Sgarbi, entrambi membri del Comitato per il 150° anniversario dannunziano. Il presidente del Vittoriale, Giordano Bruno Guerri – per l’occasione elegantemente vestito dalla Sartoria Chiussi di Udine, storica casa di moda che vestì il Vate – ha invitato il ministro al Vittoriale, dove lo aspetta per mostrargli orgoglioso uno dei Musei “virtuosi” del Bel Paese: contando soltanto sui numerosissimi visitatori, il Vittoriale vanta un bilancio attivo senza gravare sulle casse dello Stato.

Contemporaneamente, al Vittoriale è giunta in mattinata, in tempi rapidissimi, la  concessione di patrocinio da parte della nuova presidenza del Consiglio dei Ministri al convegno “D’Annunzio Innovatore. La tecnica e la bellezza” in programma domani, venerdì 17, alle ore 16 al Salone, in collaborazione con la Fondazione Ugo Bordoni. Le molte scolaresche che già hanno affollato lo stand del Vittoriale, intanto, hanno potuto usufruire di due simulatori di volo, messi a disposizione dal Museo Caproni, grazie ai quali gli studenti, a bordo di un dannunziano SVA 5, possono decollare virtualmente dall’aeroporto Caproni di Trento e sorvolare la città e le montagne circostanti. In settembre, la collaborazione fra i due Musei permetterà l’organizzazione di una grande mostra a Trento su “D’Annunzio aviatore”, dal 19 ottobre.