DARFO – Poesia in dialetto: sabato lo spazio alle premiazioni delle sezioni

0

L’associazione darfense La Tastiera ha promosso un concorso di poesia in dialetto bresciano e camuno, concorso che si avvia verso le fasi finali. Il premio si ricollega a tre dediche volte ad omaggiare scrittori camuni scomparsi, Giorgio Gaioni, Antonio Alessi e Gian mario Troletti.

V poesiaIl titolo del concorso, giunto alla seconda edizione, è “La pena d’oca” e prevede due sezioni: una a tema libero ed un’altra legata ad una frase dialettale che valorizza l’antica lettura e scrittura, senza ricorso a strumenti tecnologici: “L miracol del la comunicasiù ovvero ède e lèse, tut al ria sensa fii, sul con l’argia ‘n del picì; scrie e rescontre”.

Le premiazioni sono in calendario per sabato 18 maggio, alle ore 20, nella chiesa dell’ex convento di Darfo. I premi prevedono 200 euro per la prima poesia dialettale classificata, 100 per la seconda e un attestato con menzione per la terza. Per la sezione ad argomento libero il premio sarà di 200 euro per il vincitore e di tre assegni da 100 euro ciascuno dedicati alla memoria di Gaioni, Alessi e Troletti.
La giuria della gara letteraria è composta da Sergio Bianchini e Francesca Benedetti, da Raffaele Amoruso, Renato Conti e Paola Cominelli.