BRESCIA – Verso le elezioni, il M5S cerca la giunta con i curriculum

0

La scelta delle persone destinate a guidare l’amministrazione comunale viene, per vergognosa consuetudine, effettuata sulla base di convenienze, scambi di favori per partiti e lobby ad essi collegate, con gravi danni per la collettività. ll MoVimento 5 Stelle di Brescia – si legge in una nota – vuole che le competenze tornino al centro delle scelte politiche della nostra città, soprattutto in un momento tanto complesso e ricco di criticità.

Palazzo LoggiaPer questo, nella selezione degli assessori che andranno a lavorare per la prossima giunta comunale a 5 stelle, abbiamo scelto di ispirarci a Parma, la cui amministrazione ha scelto i propri assessori sulla base dei loro curricula e della loro competenza specifica. Lanciamo, quindi – continua la nota – un appello pubblico a chi ritiene di avere le competenze adatte per ricoprire il ruolo di assessore comunale per chiedere a queste persone di inviarci il curriculum con lettera di presentazione alla mail. Per ogni candidatura è necessario allegare le seguenti informazioni:

1) Curriculum vitae;
2) Lettera di presentazione che includa:
a) per quale assessorato ci si propone;
b) il consenso alla pubblicazione della propria autocandidatura e, nel caso contrario, le motivazioni;
c) eventuali ruoli politici svolti in passato (anche di semplice candidatura o di organizzazione interna) per un qualsiasi movimento politico/lista civica;
d) eventuali iscrizioni ad altri partiti;
e) cosa si pensa del programma comunale del M5S nella parte relativa alla propria competenza, specificando eventuali critiche o proposte aggiuntive;
f) l’indicazione di eventuali partecipazioni o ruoli dirigenziali nei consigli di amministrazione in società pubbliche/private che hanno interessi economici con il Comune di Brescia;

I curricula saranno conservati e utilizzati nel caso in cui il risultato elettorale affidi al M5S la scelta degli assessori. Il processo di selezione valorizzerà le competenze pregresse e la sua attinenza con il nostro programma. Poiché un altro punto fondamentale del nostro modo di intendere la politica – dice il movimento – è la trasparenza, in caso di vittoria renderemo pubbliche sui nostri canali informativi tutte le autocandidature, con relativi CV.

Ci impegniamo comunque a garantire la riservatezza ove richiesta e motivata. Qualora non dovessimo avere l’opportunità di nominare la giunta, metteremo a confronto i nostri candidati con quelli indicati dalla maggioranza e vigileremo sulle nomine della stessa, per verificare che siano basate sulla competenza e non solo sull’affiliazione al partito.