MILANO – Götterdämmerung (Der Ring des Nibelungen)

0

Sabato 18 maggio, a partire dalle ore 18, protagonista sul palcoscenico del Teatro alla Scala sarà Richard Wagner ed in modo particolare ‘Götterdämmerung (Der Ring des Nibelungen)’, in coproduzione con Staatsoper Unter den Linden di Berlino e in collaborazione con Toneelhuis. Lo spettacolo avrà una durata di 5 ore e 40 minuti, compresi gli intervalli durante i quali verrà offerto un servizio di Packet Lunch nel Ridotto dei palchi A. Toscanini e nelle Gallerie (per prenotazioni chiamare almeno tre giorni prima il numero +39 022153150).

Di seguito la trama dell’opera, tratta dal sito ufficiale del Teatro alla Scala: ultimo titolo del Ring, si tratta dell’opera più amata delle quattro, insieme alla Valchiria che piace perché è il dramma dello strazio amoroso – Milano Wagnergemelli amanti, padre e figlia – mentre il Crepuscolo attrae per lo spirito di vendetta da cui è percorso: eroi e uomini hanno ormai preso il posto degli dei e i sentimenti in gioco sono sempre più terreni. Nella vicenda, Sigfrido tradisce involontariamente Brünnhilde, che svela a Hagen il suo punto debole e questi lo uccide a tradimento. È la fine di tutto. Anzi l’inizio.
Nell’epoca dello spread, dei futures, dei derivati, del debito pubblico e delle multinazionali, la maledizione dell’oro (e quella dell’anello del potere) sembrano piuttosto attuali. Come lo è la mancanza d’amore. Barenboim è giunto alla fine dell’impresa e si prepara all’ultima fatica del ciclo completo, a giugno. E il regista Guy Cassiers concluderà il suo matrimonio fra recente tecnologia dell’immagine e antichità germanica pagana.

Cantata con video libretti in italiano, inglese e tedesco, l’opera è diretta da Daniel Barenboim e il cast vede la partecipazione di Ian Storey, Gerd Grochowski, Johannes Martin, Kränzle Mikhail Petrenko, Iréne Theorin, Marina Poplavskaya, Waltraud Meier, Margarita Nekrasova, Aga Mikolaj, Maria Gortsevskaya, Anna Lapkovskaja. Il costo del biglietto oscilla tra i 13 ed i 210 euro.