CONCESIO – Weekend con i ragazzi al “Be Yourself 2.0” in biblioteca

0

Dopo il primo appuntamento, svoltosi l’8 settembre dello scorso anno, il Centro di aggregazione giovanile “Naviganti” della parrocchia Sant’Antonino Martire di Concesio dà appuntamento agli adolescenti a “Be Yourself 2.0” che inizierà venerdì 17 maggio, presso la biblioteca Comunale, con un momento di introduzione di nuovi videoclip girati con alcuni adolescenti che hanno composto di proprio pugno nuove canzoni, abbinato all’intervento dei protagonisti e con l’esposizione di alcune fotografie e video scattate e girati dagli adolescenti del territorio.

Biblioteca di Concesio
Biblioteca di Concesio

Sarà un’occasione di racconto in cui gli adolescenti narrano la loro esperienza di ragazzi con una passione, di quello che si prova a potersi esprimere attraverso un canale artistico e di ciò che provano nel farlo. L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sul sito della biblioteca di Concesio. Continuerà sabato 18 maggio all’oratorio di Concesio, in via De Gasperi 10-12 mantenendo le stesse modalità dello scorso anno: i workshops pomeridiani, durante i quali gli adolescenti potranno confrontarsi con esperti delle diverse forme artistiche, che quest’anno prevedono: fotografia, canto, chitarra, batteria, ballo hip hop, writing, avranno luogo negli spazi messi a disposizione dall’amministrazione comunale e dall’azienda speciale di Concesio.

La serata di esibizioni, che anche quest’anno avrà luogo sulla strada, come luogo fulcro dell’incontro, in cui saliranno sul palco gruppi musicali, solisti e non solo, per raccontarsi ed essere protagonisti in prima persona, esprimendo le proprie passioni. L’obiettivo è dimostrare che gli adolescenti hanno tanto da dire e da dare rispetto al mondo che li circonda, vogliamo offrire loro luogo e spazio di espressione per rendere possibile conoscere ciò che sono e ciò che desiderano e per superare la visione dell’universo giovanile come problema, cercando di rendere Concesio, il paese dove i desideri dei ragazzi hanno cittadinanza. “Be Yourself” è un progetto in divenire, che si costruisce passo a passo con gli adolescenti che vengono incontrati dagli educatori ogni giorno e con le forme da loro preferite per esprimere se stessi.

Le radici filosofiche del progetto nascono dal lavoro intrapreso qualche anno fa dagli educatori del CAG Naviganti, un percorso che ha portato nel tempo a cambiare le proposte di aggregazione, passando da una visione dei ragazzi come “utenti” di un evento o attività, all’idea che fosse invece il protagonismo degli adolescenti il vero obiettivo da raggiungere; aiutati dal sociologo dell’Agenzia Codici Ricerche di Milano, Stefano Laffi, attraverso un lavoro di supervisione, l’equipe del Centro di aggregazione ha sviluppato la filosofia d’intervento spostando l’attenzione sui “desideri” dei ragazzi e sui loro strumenti di espressione e rappresentazione.

Questo progetto ha come obiettivo quindi il “dare voce” agli adolescenti, per descrivere il proprio mondo, per farsi sentire quando le cose non vanno, oppure per raccontare le cose belle che colgono nel loro crescere; tanti sono gli strumenti a disposizione per le loro comunicazioni (verbali e non) e invece pochi i momenti, le occasioni, le persone che riescono a fermarsi per ascoltarli. Inoltre sperimentare la loro crescita come impegno, come fatica nel creare qualcosa di bello, la soddisfazione nell’imparare che la propria passione (che sia musica, fotografia, ballo, disegno, ecc…) non è semplicemente un passatempo, ma è qualcosa di nobile, che eleva la propria persona. E chissà che un giorno qualcuno dei nostri ragazzi non possa trasformare la passione in un lavoro, in qualcosa che hanno desiderato diventare!