VALTROMPIA – Bilancio del 2012 di Civitas: tutti i risultati e soddisfazioni

0

L’assemblea dei soci della Civitas (controllata dalla Comunità montana della Valtrompia e dai Comuni) ha approvato all’unanimità il bilancio 2012 chiuso con un risultato utile di gestione pari a 6.882 euro (a fronte di 2.564.771 euro di ricavi e 2.531.104 euro di costi complessivi) che ha permesso alla società di continuare il percorso che vede tutti i bilanci della sua pur breve storia chiudersi in positivo. Il presidente Agostino Damiolini ha illustrato i risultati ottenuti nel 2012, messi a confronto con gli anni precedenti, da cui emerge con chiarezza che la società è riuscita a consolidare i servizi affidati, a ottenere un progressivo aumento delle prestazioni erogate e del numero di cittadini della Valtrompia che usufruiscono dei servizi consultoriali,  sempre nel rispetto del budget previsionale assegnato.

Il presidente di Civitas Agostino Damiolini
Il presidente di Civitas Agostino Damiolini

Civitas è stata in grado, inoltre, di apportare economie che hanno permesso alla Comunità montana un risparmio di 39 mila euro sui servizi dati in gestione alla società. I dati più significativi del 2012 arrivano dai servizi e dalle attività svolte. 6.847 utenti che hanno usufruito dei servizi consultoriali nelle quattro sedi evidenziano che nel corso degli anni si è assistito ad un costante incremento del numero degli utenti e nel 2012 si è registrato un aumento del 5% rispetto al 2011 (+1.659 utenti, pari al + 34% rispetto al 2007 primo anno di attività). 26.344 prestazioni consultoriali erogate (pari a +5% rispetto al 2011 e + 69% rispetto al 2007) e fra queste si segnalano il costante incremento delle prestazioni sanitarie che nel 2012 sono state complessivamente 12.808 (+5,8% rispetto al 2011), il lieve aumento globale delle gravidanze in carico che da 595 nel 2011 sono passate a 602 (+1,2%) nonché delle prestazioni psico-sociali anch’esse in crescita rispetto al 2011 (+205, pari a +71% rispetto al 2007).

Si segnalano anche i risultati positivi ottenuti  dal consultorio adolescenti che, nelle tre sedi di Sarezzo, Lumezzane e Concesio, ha erogato complessivamente 2.016 servizi (di cui 1324 visite) e consulenze sanitarie e 560 colloqui psicologici, con una media mensile di 84 telefonate provenienti da adolescenti  tra i 14 e 21 anni. “In questo contesto sostanzialmente positivo – afferma il presidente Damiolini – da cui emerge che  i cittadini della Valtrompia usufruiscono sempre più dei servizi dei consultori familiari Civitas, un elemento su cui è necessario riflettere è il sostanziale congelamento del budget Asl legato alle prestazioni consultoriali che, di fatto, limita ogni possibilità di crescita dei ricavi rapportati all’incremento delle prestazioni. Nel 2012 l’extra budget ha raggiunto la quota di circa 63 mila euro che si traducono in prestazioni erogate agli utenti ma senza relativi ricavi da parte di Civitas”.

Per quanto riguarda, invece, gli altri servizi gestiti da Civitas si segnalano: gli sportelli famiglia che, attraverso le attività di mediazione familiare, consulenze e psicoterapia svolte in collaborazione con il Consorzio Valli, nel 2012 hanno seguito complessivamente 104 utenti (tra singoli e famiglie); il servizio tutela minori (che si occupa di minori soggetti a provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria) nel 2012 ha preso in carico 418 minori; il servizio prevenzione disagio minori (che si occupa dei minori esposti a rischio di emarginazione e di devianza) nel 2012 ha  seguito 228 minori in 129 nuclei familiari. In questi anni Civitas ha consolidato sempre di più le attività e i servizi arrivando a gestire sei sedi distribuite su tutta la Valtrompia (sede legale di Gardone, i consultori familiari di Sarezzo, Concesio, Lumezzane e Alta Valle e la sede del servizio tutela della bassa valle a Nave) e 64 persone tra dipendenti e collaboratori (26 dipendenti e 38 professionisti esterni).

Tutti i soci hanno espresso piena soddisfazione per i risultati raggiunti e giudizi positivi per il lavoro svolto dal consiglio di amministrazione entrante (presidente Agostino Damiolini, vice Ignazio Pau e la consigliera Celestina Angeli), dal direttore generale Daniela Dalola, assieme all’impegno del personale dipendente e di tutti i collaboratori. “Il 2012 – rimarca il direttore Dalola – è stato un anno particolare per la società; infatti, il CdA ha voluto porre molta attenzione anche al contesto logistico-strutturale e alla comunicazione esterna: ricordiamo la nuova sede societaria a Gardone, la riqualificazione e l’ampliamento del consultorio di Concesio, la nuova linea grafica del materiale informativo, la creazione del nuovo sito internet e l’adeguamento dei social network collegati ai consultori adolescenti”. “Anche nel 2012, seppur in un contesto economico non facile – conclude il presidente Damiolini – Civitas, quale importante strumento della Comunità montana e dei Comuni, si è posta con trasparenza ed economicità come protagonista di una visione moderna e rinnovata dei servizi socio-sanitari a garanzia della cittadinanza della Valtrompia”.