LONATO – La coop studentesca San Tomaso muove i primi passi

0

Presso l’Istituto Superiore per l’Agricoltura e l’Ambiente “Vincenzo Dandolo” è stata ufficialmente fondata la cooperativa ACS “San Tomaso”. L’associazione, costituita dai ragazzi delle classi quarte, inizia così il suo percorso di diffusione dei principi, della storia, dell’organizzazione e della funzione sociale della cooperazione. Lo scopo è quello di preparare le nuove generazioni a vivere e lavorare insieme attraverso lo sviluppo della solidarietà, l’assunzione di responsabilità personali e collegiali e l’acquisizione di una mentalità imprenditoriale che non prescinda dalla concezione dell’uomo come risorsa fondante e fondamentale.

Dandolo
L’Istituto V. Dandolo

Tanti i nomi noti presenti alla cerimonia di costituzione, a partire dal dirigente di Confcooperative Brescia Marco Baresi, del vice direttore generale della BCC di Bedizzole e Turano Valvestino, Luca Galvani e del Presidente del collegio dei Sindaci Franco Picchieri, fino alla dirigente scolastica Rosa Vitale ed ai numerosi docenti coinvolti nell’iniziativa come tutors e sostenitori.

A presiedere la cooperativa sono stati nominati Vittorio Francinelli e Daniele Vezzola, presidente ed aiuto presidente; Matteo Baresi, Alice Giannazzo e Masina Alberto consiglieri; Edoardo Buratto e Marina Bestiani, cassiere ed aiuto cassiere; Fabrizio Veronesi e Jessica Salesi, segretari, oltre ai componenti del collegio Sindacale Roberto Bassi, Nicola Boletti e Alessandro Bonometti che, con Tania Almici e Federico Vitali ,nel ruolo di documentaristi, compongono il primo consiglio di amministrazione che rimarrà in carica fino al 31 agosto 2013, quando verrà presentato il primo bilancio sociale all’assemblea di cui fanno parte.

La costituzione di una cooperativa di studenti è al contempo un ottimo strumento di interdisciplinarietà e un mezzo per valorizzare le diverse capacità degli alunni, proiettandoli in un futuro lavorativo che ha sempre più bisogno d’innovazione e solidarietà.