SARNICO – Tre serate con la letteratura del ‘900

0

Tomasi di Lampedusa, Eco e Fenoglio.
Saranno questi tre grandi autori della letteratura italiana i protagonisti delle serate che compongono il corso organizzato dall’amministrazione comunale di Sarnico in collaborazione con l’associazione Sarnon.
Tre incontri per un tema “ Romanzi e romanzieri italiani del ‘900” tenuti dal professore Luigi Ferrara che, oltre ad essere un professore di lettere presso le scuole medie superiori di Palazzolo, ha alle spalle numerose pubblicazioni scientifiche proprio sul tema letterario oltre ad articoli inerenti alla saggistica, narrativa e poesia italiana su riviste dedicate.CAT1UFP8CAUK4YF1CAO4OYAQCA2KN09QCAZSTGAPCAMX2KDXCAUZC3L1CAOKHFN2CAQY11E0CAJ7H63QCA21BODQCAACEOTFCAJ5B23ZCA1VDSEKCABUWED1CA5G254QCADW1DBECAFOXLUV
Si inizia quindi stasera, giovedì 9 maggio con il primo incontro dedicato a Umberto Eco ed il suo capolavoro “ Il nome della rosa”: grazie all’analisi e all’approfondimento del romanzo, la serata si avventurerà nel mondo del postmoderno, inteso non solo come periodo storico ma anche come corrente letteraria, artistica, cinematografica e culturale.

Il secondo appuntamento invece, in calendario per giovedì 16 maggio, prevede l’analisi de “Il Gattopardo” di Tomasi di Lampedusa: il professor Ferrara cercherà di offrire una lettura “obliqua” del capolavoro del ‘900 italiano, smentendo alcuni luoghi comuni.

Per finire, il corso approfondirà la conoscenza di Fenoglio e del suo “La Guerra e la resistenza” nel terzo appuntamento del 23 maggio raccontando la resistenza e la lotta partigiana.

L’iscrizione al corso, che può essere effettuata attraverso la Pro Loco di Sarnico, ha un costo di 10 Euro totale.

Gli incontri, che si terranno al centro culturale Sebinia a partire dalle ore 20.30, non è pensato per i soli addetti ai lavori bensì per tutti i lettori interessati, adulti e non, e perchè no, magari anche per giovani studenti alle prese con la preparazione dell’esame di Stato.

“Sono ormai molte le iniziative di questo tipo che la nostra amministrazione ha sposato nel corso degli anni. Solo nel 2013 abbiamo promosso i corsi sul liberty e sul romanico per gli accompagnatori turistici ed il corso sull’analisi della figura femminile. Ora l’attenzione si sposta sulla grande letteratura italiana. L’Assessorato alla Cultura del nostro Comune è lieto di proporre, e lo continuerà a fare, tematiche interessanti che possano offrire spunti e stimoli culturali per tutta la cittadinanza. Il nostro compito è proprio quello di avvicinare tutti coloro che ne hanno desiderio al mondo della cultura, in questo caso nella sua declinazione letteraria, rendendola accessibile ai più. La prossima tappa? Il mondo della musica in tutte le sue forme”.